Mai come ora i modelli di telefonia mobile si sono avvicinati alla potenza e alla prestazione dei computer. Eppure, anche stavolta, l’ultimo prodotto di casa Samsung è riuscito a dettare alcuni nuovi standard del mercato. Come già rivelato durante la sua presentazione ufficiale, Samsung Galaxy Note 9 potrà vivere in simbiosi con il visore Gear VR, sfruttandone le capacità e offrendo spazio e potenza necessarie per il corretto utilizzo. Per poter collegare il nuovo dispositivo con il visore Gear occorrerà però un nuovo adattatore, in quanto il nuovo modello supera in dimensioni il predecessore. Lo schermo è difatti ora ampliato a 6.4 pollici, uno dei cavali di battaglia del prodotto di casa Samsung, ma non è finita qua. La versione da 512 GB del telefono girerà su 8 GB di RAM, mentre quella da 126 GB su 6 GB, il tutto ulteriormente potenziato da un processore di matrice Qualcomm Snapdragon. In tal senso, le specifiche tecniche rilasciate da Samsung ci dicono tutto sulle ambizioni del Note 9:

  • Schermo: 6,4” Super AMOLED QHD+ (1.440 x 2.960 pixel, 516ppi)
  • CPU: Exynos 9810 octa-core a 10 nm
  • RAM: 6 / 8 GB LPDDR4
  • Memoria interna: 128 / 512 GB, UFS 2.1, espandibile (con microSD fino a 512 GB)
  • Fotocamera posteriore: 12 MP (f/1.5 o f/2.4) + 12 megapixel zoom ottico 2x, f/2.4, entrambe con OIS
  • Fotocamera frontale: 8 megapixel, f/1.7, autofocus
  • Connettività: hybrid dual nano SIM, LTE, Wi-Fi dual band, Bluetooth 5.0, GPS, Glonass, Galileo, NFC, USB Type-C
  • Batteria: 4.000 mAh con ricarica rapida e wireless
  • Dimensioni: 161,9 x 76,4 x 8,8 mm
  • Peso: 201 grammi
  • Dimensioni e peso S Pen: : 5,7 x 4,35 x 106,37 mm, 3,1 grammi
  • Certificazione IP: IP68 (S Pen inclusa)
  • OS: Android 8.1 Oreo con Samsung Experience

Da questi dati sarebbe facile indicare il nuovo smartphone di Samsung come la migliore piattaforma per godere delle applicazioni presenti sullo store del Gear VR. Questi entusiasmanti propositi spalancano dopotutto delle finestre per il futuro e per il settore della VR, consci del fatto che vedremo applicazioni sempre più performanti in futuro. Quali altre informazioni sono però uscite durante l’Unpacked di Samsung?

Il terreno fertile che Gear VR coltiva sul nuovo dispositivo è quindi ricco di fruttuose novità, ma anche di dubbi leciti: sarà in grado un dispositivo mobile di reggere il peso dei titoli VR? Per rispondere a questa domanda occorre spostare il nostro sguardo sulle funzionalità interne del nuovo prodotto di punta di casa Samsung, prima tra tutte la batteria. L’imponente batteria in dotazione è una potentissima 4000 mAh, capace di garantirci a mani basse lunghe e durature esperienze nella realtà virtuale senza essere interrotti sul più bello. Come se non bastasse, la memoria interna della versione da 512 GB può essere ampliata ulteriormente, espandendosi fino a un massimo da 1 TB. Sarà inoltre possibile sfruttare servizi esterni aggiuntivi per migliorare il prodotto: dal nuovo S-Pen in grado di fungere da controllo remoto, fino al Samsung Google Assistant, che ci aiuterà a gestire le nostre ricerche con comandi vocali. Il Samsung Galaxy Note 9 sarà disponibile dal 24 agosto 2018 e offrirà due offerte diverse: una versione da 128 GB al prezzo di 999.99 $ e la più ambita da 512 GB a 1,249,99 $. Sebbene il prezzo possa far storcere il naso ai più, il prodotto risulta essere all’avanguardia nel settore della VR, oltre che il più potente sul mercato. Credete che le caratteristiche del Note 9 valgano il suo prezzo o vi aspettavate qualcosa di diverso dalla compagnia sudcoreana?