Thalita Malagò, Direttore Generale di AESVI, è stata selezionata tra le finaliste nella categoria “Outstanding Contribution” del prestigioso “Women in Games Awards“, premio organizzato da MCV, storica testata britannica dedicata all’industria del videogioco internazionale.

La categoria “Outstanding Contribution” premia la professionista che ha un’esperienza di lungo corso nel settore e ha saputo dare nel tempo un contributo positivo al suo sviluppo dal punto di vista commerciale, creativo o divulgativo. Le altre finaliste nella categoria sono Cat Channon (director of international communications di Warner Bros), Jessica Curry (studio head di The Chinese Room) e Keza MacDonald (games editor del quotidiano The Guardian). Il riconoscimento nel 2017 è andato a Noirin Carmody, founder and chief operating officer di Revolution Software.

Giunto alla sua quarta edizione, il premio “Women in Games Awards” nasce per celebrare il talento al femminile che popola l’industria del videogioco e oggi rappresenta un’occasione unica per dare la giusta visibilità a tante professioniste che, a ogni livello e con ruoli differenti, contribuiscono al successo di un settore sempre più importante anche in Italia. I vincitori saranno annunciati nel corso della cerimonia di premiazione in programma venerdì 11 maggio 2018 a Londra.