Rockstar Games, leggendario studio dietro a celebri serie come Grand Theft AutoRed Dead Redemption, ha finalmente deciso di estendere il supporto per il loro primo titolo legato alla realtà virtuale: L.A. Noire: The VR Case Files. Il gioco, che venne pubblicato per la prima volta a dicembre 2017 per HTC VIVE, grazie alla piattaforma Steam, è un adattamento dell’omonimo L.A. Noire lanciato nel 2011 su PlayStation 3 e Xbox 360, ed ora può vantare dell’appoggio ufficiale di Oculus Rift. Se consideriamo che la compatibilità con quest’ultimo era possibile solo grazie ad una soluzione temporanea pensata dal creatore di Revive, ora i possessori di Rift potranno godersi senza problemi l’esperienza di gioco. L.A. Noire: The VR Case Files, presentatosi come un ibrido tra action e investigativo, è un titolo dove il giocatore si troverà ad assumere il ruolo del giovane detective Cole Phelps, a cui sono stati assegnati numerosi casi d’omicidio da risolvere, tra serranti domande e più o meno movimentati interrogatori, per le strade di una Los Angeles degli anni ’40. Il titolo impiegò uno dei migliori motion capture facciali mai realizzati nel medium videoludico, elemento che lo rese incredibilmente realistico durante la settima generazione delle console.

Detto ciò, The VR Case Files non riprende interamente il gioco del 2011 ma piuttosto ripresenta sette particolari casi, scelti appositamente per come si adattano perfettamente alla realtà virtuale. Non a caso, sono state apportate diverse migliorie: a partire dagli effetti visivi, l’aggiunta di più di 100 pose e animazioni personalizzate per le interazioni all’interno del gioco e la rimodellazione di più di 500 oggetti per consentirne una migliore visione da vicino, fino a passare all’ottimizzazione della risposta dei controller di movimento. Inoltre, L.A. Noire: The VR Case Files includerà un’intera area esclusiva di questa edizione: l’ufficio di Phelps, che non è più solo lo sfondo di un menù, ma è stato trasformato in un luogo completamente attraversabile, completo di oggetti con cui poter interagire, cambi di costume, un giradischi e nuove sequenze di dialoghi. Se siete curiosi di provare questa nuova versione, come da pagina ufficiale, ecco i requisiti minimi e le specifiche consigliate per far girare il gioco al meglio delle possibilità:

Requisiti minimi

  • OS: Windows 8.1, Windows 10 64 bit
  • Processore: Intel Core i7-4790K @ 3.6GHz
  • RAM: 8GB
  • GPU: NVIDIA Geforce GTX 1070 8GB

Requisiti consigliati

  • OS: Windows 8.1, Windows 10 64 bit
  • Processore: Intel Core i7-6700K @ 4.0GHz
  • RAM: 16GB
  • GPU: NVIDIA Geforce GTX 1080 8GB