Il visore standalone Lenovo Mirage Solo, annunciato lo scorso anno e presentato a gennaio, è pronto per il lancio – previsto il 5 maggio – al prezzo di 400$. Un dispositivo pensato per Google Daydream che non necessita dell’interazione con uno smartphone o un PC: questo ha presentato, per la prima volta, Lenovo in occasione del CES 2018 di Las Vegas, facendo un passo avanti nell’ambito consumer della realtà virtuale, per nulla intimorita da concorrenti di rilievo come Pico Neo e Oculus Go, che propongono un prezzo decisamente più contenuto. Come giustificare, quindi, così tanti soldi per un prodotto che pare perlopiù destinato alla massa?

Lenovo Mirage Solo può vantare solidissime basi hardware: implementato al suo interno, troviamo un SoC Snapdragon 835 VR di Qualcomm, accoppiato a 4 GB di RAM, senza tralasciare la GPU dedicata che promette di garantire un’esperienza impeccabile, senza ritardi nella visualizzazione dei contenuti. Il tutto, accompagnato dall’innovativa WorldSense, che non farà altro che aprire nuovi orizzonti nell’ambito del gaming. Questa tecnologia, infatti, permetterà di muoversi liberamente nello spazio virtuale con la stessa naturalezza del mondo reale, grazie a un’accurata mappatura e un’elevata precisione nel tracciamento dei movimenti, garantendo un’immersività unica nel suo genere. Google, sul proprio blog ufficiale, ha dopotutto parlato di uno schermo disegnato appositamente per la fruizione dei contenuti nella realtà virtuale: l’LCD integrato da 5,5 pollici QHD (2560 x 1440 p) vi permetterà di ottenere una risoluzione contrastata solo dall’atteso Vive Focus di HTC. Non mancheranno una batteria integrata da 4000 mAh, più che sufficiente a garantirvi qualche ora di divertimento, 64 GB di memoria interna espandibile (con microSD fino a 256 GB), oltre che, ovviamente, il Wi-Fi ac Dual Band, il Bluetooth 5.0 e un jack audio da 3.5 mm. Da non sottovalutare, poi, il peso ridotto del dispositivo, che Lenovo è riuscita a contenere in 645 grammi, nonostante le dimensioni pari a 204.01 x 269.5 x 179.86 mm. Al momento è solo disponibile nella colorazione Moonlight White.

Mirage Solo mostrerà a pieno il proprio potenziale una volta associato a Mirage Camera, altro dispositivo firmato Lenovo, esibito sempre al CES di quest’anno. Questa videocamera tascabile non fa altro che semplificare le modalità di cattura di immagini e video in 3D. Equipaggiata con un doppio sensore da 13 MP, obiettivo fisheye e angolo di campo a 180°+180°, può registrare video in 4k a 30 fps. Il tutto è possibile grazie al SoC Snapdragon 626, 2 GB di RAM e 16 GB di memoria espandibile. La batteria da 2200 mAh dovrebbe riuscire a garantire 2 ore di riprese video continue. Peso e dimensioni sono apprezzabilmente ridotte: 139 gr per 55 x 105 x 22 mm. Interessante la possibilità di configurarsi con i social: immagini e video potranno essere caricati dagli utenti su Google Foto e YouTube, così da poter essere condivisi o visualizzati tramite gli stessi visori, e lo stesso Mirage Solo con Daydream. Sarà disponibile anche una versione LTE, con relativa applicazione per smartphone, compatibile con Android e iOS. Che ne pensate? Riuscirà, secondo voi, il visore di Lenovo a trovare spazio in un mercato così concorrenziale? Fateci sapere la vostra nei commenti!