A due anni dalla pubblicazione di Obduction, e a ben 25 anni dall’uscita di Myst, due giochi d’avventura che han saputo incantare per la bellezza e la peculiarità delle loro ambientazioni come per la complessità dei numerosi enigmi proposti, Cyan non manca di stupirci nuovamente, rivelando un titolo in sviluppo appositamente per VR: Firmament. Non parliamo di strani mondi alieni da visitare né di dimensioni parallele in cui perdere totalmente noi stessi, ma di un gioco d’avventura che ricalca la formula puzzle dei suoi predecessori, rielaborata in un contesto che trae la propria estetica dal genere steampunk. Tra insoliti congegni meccanici, ingranaggi e misteriosi portali, come suggerito dal sito ufficiale, il nostro viaggio ci farà attraversare quattro diverse realtà, con cui dovremo interagire, alla ricerca di chissà quali risposte:

Firmament è un magnifico e magico percorso – un grandioso viaggio attraverso quattro regni diversi e singolari, che collaborano armonicamente con un onnipresente compagno di viaggio meccanico, e l’aiuto e le indicazioni di una guida eterea, deceduta da tempo.

Nonostante la notevole lunghezza del trailer, i dettagli non abbondano. Stralci di scenario innevati fanno solo da contorno all’elemento, infine, più misterioso di tutti: un portale che reca cinque differenti simboli (una fiamma, una foglia, un fulmine, un fiocco di neve e un trio di persone), probabilmente il principale punto di riferimento per i nostri spostamenti. Nessun indizio, quindi, sulla giocabilità, nemmeno sul visore che verrà supportato o su quali piattaforme Firmament verrà distribuito. Solo la descrizione del video su YouTube, che ci lascia con le parole “Una nuova esperienza VR dalla compagnia che ha creato per voi Myst e Obduction“, e una criptica frase in latino che chiude il teaser, creando ulteriore scompiglio nelle menti degli appassionati:

Vitae dilationem afferre requirit firmamentum.

Gli utenti del forum di Reddit, ovviamente, non hanno perso tempo e si sono prontamente apprestati a formulare le prime teorie e ipotesi sul possibile significato della locuzione latina. Una delle traduzioni più comuni reperibili sul web è “Il protrarsi della vita richiede un aiuto“, ricollegandosi così all’incisione sull’emblema e logo del gioco “extensio vitae requirit firmamentum“. Firmament appare nell’elenco delle demo disponibili alla Game Developer Conference 2018, programmata dal 19 al 23 marzo. Non è da escludere, quindi, che probabilmente ne sapremo di più nelle prossime settimane. E voi? Cosa ne pensate dell’ultimo titolo di Cyan Worlds? Fatecelo sapere, come sempre, nei commenti!