Nella giornata odierna, Rony Abovitz, CEO di Magic Leap, ha svelato altri dettagli, in un’intervista alla conferenza di Code Media, sul prezzo per l’imminente Magic Leap One, visore dedicato alla realtà aumentata, dichiarando che il suo costo dovrebbe aggirarsi intorno a quello di un computer di fascia alta, e che la compagnia ha intenzione di produrre diversi modelli per raggiungere più fasce di utenza. Abovitz ha inoltre comunicato che maggiori dettagli su costo e data di lancio arriveranno in primavera. Quindi, nonostante non sia stato particolarmente chiaro al riguardo, Rony ha lasciato qualche indizio, dando quasi per certe le voci che vedevano il prezzo del casco superare i 1.000 dollari. Riguardo ciò, Abovitz ha difatti confermato:

Magic Leap One è un computer di fascia alta, quindi sto pensando di dargli un prezzo simile. Pensate ad esso come ad un prodotto per consumatori di alto livello. Dopodiché avremo una fascia di visori perfino più costosa, come se fosse una versione avanzata, ma anche un prodotto di fascia inferiore destinato ad un mercato di massa.

Al CEO è stato quindi chiesto cosa intendesse per “mercato di massa”, e che cifra ci si sarebbe dovuti aspettare da un prodotto di tale categoria. Egli ha quindi risposto che si dovrebbe pensare al Leap come ad un telefono o ad un tablet di alto livello, quindi non certo un articolo economico.

Durante l’intervista è stato scelto l’ultimo arrivato di Apple, iPhone X, come esempio di smartphone high-end e, infatti, Abovitz si è dichiarato concorde con tutte le affermazioni, giustificando l’ammontare di tale somma. Rony ha continuato:

… la quasi totalità dei dispositivi è rimpiazzabile… se ci si pensa, ad un certo punto – non stiamo parlando di One – sommare il costo di telefoni, televisioni, laptop e tablet acquistati vi toglierebbe decine di migliaia di dollari. Ciò che stiamo costruendo potrà effettivamente sostituire – non al day one, ma durante le prossime due o tre generazioni – un’intera fetta di dispositivi elettronici.

Infine, è stato chiesto al CEO quale sarebbe stato il target di riferimento per il lancio di Magic Leap. Nonostante il costo, Rony ha comunque risposto che l’acquisto del prodotto sarà aperto a tutti, fin da subito:

Magic Leap One, lo abbiamo soprannominato Creator Edition, è consigliato a chiunque sia uno sviluppatore entusiasta, un creatore, brand, artista o partner; per tutte le persone che vogliono avere un assaggio di come sarà il futuro. Non è necessariamente per tutti… non è un dev kit, nel senso che… non stiamo fermando nessuno dal comprarlo.