HTC è riuscita a catalizzare l’attenzione degli appassionati nel corso di quest’ultima settimana. Tra una notizia e l’altra, l’azienda statunitense aveva difatti anticipato (tramite un tweet) che l’8 gennaio ci sarebbero state delle novità rilevanti, e così sono anche partite le discussioni tra gli utenti sulle possibili innovazioni relative al visore. Tutto sommato, nessuno era a conoscenza dei dettagli, ma la maggioranza degli esperti aveva fin da subito ipotizzato che HTC avrebbe finalmente mostrato una nuova versione del suo Vive. Il visore aveva infatti già un anno sulle spalle, e in questo periodo la realtà virtuale aveva compiuto dei passi da gigante; un rinnovamento era necessario. Durante l’edizione annuale del CES, fiera dedicata al mondo della tecnologia, HTC ha infine tenuto una conferenza dove ha avuto modo di svelare alcune novità, tra cui un nuovo visore. In poche parole, date il benvenuto al VIVE Pro.

Le caratteristiche focali del nuovo visore vengono descritte brevemente nel filmato sovrastante, dove viene anche mostrata una nuova colorazione bluastra del VIVE Pro, che vuole probabilmente distaccarsi dalle tinte scure degli altri visori per ottenere una forte identità dal punto squisitamente visivo. E le lenti? Il VIVE Pro avrà una risoluzione di 2800 x 1600 (1440 x 1600 per display), la quale migliora del 78% la risoluzione media del visore rispetto alla versione precedente. Inoltre, il VIVE Pro includerà anche un paio di cuffie originali, assenti nel vecchio casco, le quali si potranno attaccare e staccare a piacimento. Le prime prove hanno finora evidenziato delle vaste differenze rispetto al classico Vive, le quali sono state notate anche grazie anche ad una straordinaria comodità e ad una forma in grado di far passare tranquillamente un paio di occhiali, perfezionando l’esperienza virtuale per tutti i possessori con problemi di vista.

Abbiamo parlato delle caratteristiche più diffuse, ma quali saranno le altre novità in termini puramente tecnologici? Vi lasciamo alla lista sottostante, la quale mostra tutte le caratteristiche tecniche del visore, ricordandovi che il VIVE Pro non ha ancora un prezzo certo ed una data d’uscita ufficiale:

Screen: Dual AMOLED 3.5″ diagonal
Resolution: 1440 x 1600 pixels per eye (2880 x 1600 pixels combined)
Refresh rate: 90 Hz
Field of view: 110 degrees
Audio: Hi-Res certificate headset, Hi-Res certificate headphone (removable), High impedance headphone support
Input: Integrated microphones
Connections: USB-C 3.0, DP 1.2, Bluetooth
Sensors: SteamVR Tracking, G-sensor, gyroscope, proximity, IPD sensor
Ergonomics: Eye relief with lens distance adjustment, Adjustable IPD, Adjustable headphone, Adjustable headstrap

Ed il vecchio Vive? Secondo Daniel O’Brien, vice general manager di HTC, la versione precedente del casco continuerà ad essere venduta nel corso del 2018. Insomma, il VIVE Pro ha portato avanti la formula della realtà virtuale, ma saranno i consumatori a decretare il successo del visore. Voi vi siete fatti conquistare dal nuovo casco? Fateci sapere la vostra tra i commenti!

A proposito dell'autore

Valerio

Un bradipo nato sotto le costellazioni di Sony e Nintendo, è con quel dispositivo divino noto come il Game Boy Color che ha cominciato a sognare una realtà virtuale nella quale lanciare la propria Sfera Poké. Con la maturità di una persona ormai consapevole cerca di raggiungere ogni sogno prefissato, piccolo o grande che sia, mantenendo però quella fanciullezza di un tempo.

Post correlati

  • level-up

    se mi vendono solo il casco a massimo 250€ ok
    se devo ricomprare tutta la struttura e spendere altri 1000€, allora scaffale.

  • Ombra Alberto

    E’ un prodotto molto bello… ci farei sicuramente un pensierino se non avessi già un dispositivo Vr per PC.

    Per chi non ha un Visore VR e se lo puo’ permettere lo consiglio. Anche in virtù dei possibili futuri controller (che si spera escano entro pochi mesi).
    Peccato per il FoV rimasto uguale.

    Mi aspetto una “risposta” da Oculus tra un anno e più (purtroppo).

  • https://twitter.com/EdoXD96 MayuriK

    Sicuramente hanno fatto ottimi miglioramenti, anche se io speravo più integrassero già il sistema wireless e magari si abbasse il prezzo…

    • Valerio Kohler

      Il sistema wireless ha ancora le sue evidenti carenze, e credo che HTC abbia voluto optare per un visore più equilibrato nei modi. Dopotutto, chi vorrà una VR senza cavi sul VIVE Pro potrà sempre puntare sul Wireless Adaptor ( https://goo.gl/HpmQL4 )! Il prezzo sarà ovviamente altino, e ciò potrebbe allontanare ancor di più gli interessati alla realtà virtuale, ma bisogna sempre considerare che molti acquisteranno la versione precedente, che nel 2018 scenderà ulteriormente di costo, perciò non credo che ci saranno grossi problemi con i consumatori, anzi! Fortunatamente, adesso tutti hanno una soluzione perfetta da scegliere a seconda dei gusti. ^^