Avete mai sognato di staccare tutto durante un viaggio noioso o trafficato e di rilassarvi? Ubisoft e Renault hanno pensato a questo e intendono creare un nuovo modo di intrattenere i guidatori, offrendo loro un ponte tra realtà e VR. Il futuro è sempre più vicino e ci condurrà effettivamente verso l’essere sempre più assenti nella nostra vettura, avendo quindi la possibilità di staccarci dal volante e d’indossare il visore. L’esperienza proposta ci farà trasparire la realtà come se fossimo in un universo futuristico o in un mondo ai confini della realtà, offrendo una vasta gamma di ambientazioni e paesaggi suggestivi. Il nome del progetto è SYMBIOZ ed è attualmente una demo da rielaborare in un prodotto sicuro e, allo stesso tempo, sensazionale. Viaggiare in questa macchina sarà come fare un bellissimo sogno dal quale non vorremmo mai svegliarci, ma con la consapevolezza di avere gli occhi chiusi; consci del fatto di poter tornare alla realtà quando vorremo.

Le parole chiavi del progresso per Renault sono: autonomo, elettrico e connesso. Questo perché l’azienda sta puntando verso dei sistemi efficienti ed intelligenti, capaci di rendere il viaggio un’esperienza sicura ed indimenticabile. Molti hanno giustamente criticato il progetto, sconcertati all’idea di non avere le proprie facoltà attive e vigili durante l’esperienza. Ciò può infatti essere un problema per chi, abituato a seguire una guida attenta, non vorrà cedere a compromessi sul controllo della vettura. Dopotutto, ci sarà sempre chi vorrà favorire la guida nel proprio abitacolo, magari dopo una lunga giornata di lavoro. Se non doveste appartenere a questa categoria, e avete semplicemente paura di perdere il vostro totale controllo, non avete di che preoccuparvi! Renault sta attentamente migliorando i sensori di SYMBIOZ testandoli su strada, i quali segnaleranno ogni ostacolo e vettura, anche mentre indosseremo il nostro casco. Quindi, sebbene la nozione di autonomo possa sembrarvi limitativo, ricordatevi che un altro concetto legato all’azienda è il legame con la vettura, e la connessione tra l’automobile stessa e l’ambiente circostante. Considerando queste fondamenta, il programma di SYMBIOZ non è che agli inizi.

A proposito dell'autore

Ecleto

Sebbene abbia un nome così letterario, sin dalla tenera età egli matura un interesse per il genere RPG e quello fantasy, al punto tale da sognare di farne parte. Avete presente quei bambini che emulano l’onda energetica? Ecco, il suo sogno è invece quello di entrare nella realtà virtuale per lanciare lui stesso magie ai suoi nemici! Se non gli piace qualcosa, attenti, vi farà assaggiare la potenza degli elementi!

Post correlati