L’organizzazione della nuova edizione di Gamerome, la convention di videogiochi italiana dedicata a professionisti, sviluppatori e studenti, ha fatto sapere che è stata ufficialmente aperta la Call for Speakers & Developers. Grazie a questa opportunità sarà possibile partecipare alla Caput Mundi Video Game Conference, dove esperti e professionisti della gaming industry avranno l’occasione di confrontarsi sugli attuali temi caldi del settore videoludico, compresa la realtà virtuale, presentando un proprio talk su uno dei molteplici argomenti. Per avere l’opportunità di partecipare ed essere inseriti all’interno del programma dell’evento, bisognerà semplicemente inviare il proprio discorso affinché possa essere vagliato ed eventualmente accettato. La procedura da seguire è abbastanza semplice, bisognerà infatti inviare una mail con il proprio testo a gamerome@vigamus.com entro il prossimo 16 ottobre. L’Advisory Board della manifestazione prenderà in esame tutte le proposte, puntando maggiormente sulla differenziazione dei contenuti per rendere il programma qualitativamente interessante. Qualora veniate accettati, riceverete una notifica per partecipare all’evento in qualità di speaker. Il tema scelto per le conferenze dell’edizione di quest’anno è #WeLoveEurope, ovvero si parlerà dell’obbligatoria capacità di adattamento richiesta agli sviluppatori per allinearsi alle vicende geopolitiche che stanno movimentando il nostro continente e che coinvolgono di riflesso anche l’industria del videogioco.

Gamerome 2017 sarà una manifestazione che offrirà delle interessanti opportunità di confronto anche sulla VR.

Gamerome 2017 sarà una manifestazione che offrirà delle interessanti opportunità di confronto anche sulla VR.

L’Europa, il Vecchio Continente, verrà dunque analizzato da un punto di vista moderno e bisognerà capire quali possano essere le strategie e le opportunità relative alla gaming industry che dovranno essere adottate per raggiungere con successo il pubblico di una regione che si sta dimostrando, nel corso degli anni, sempre più eterogenea e frammentata. Gamerome 2017, inoltre, metterà a disposizione degli sviluppatori uno spazio espositivo dove mostrare le proprie opere videoludiche per farle conoscere al pubblico dell’evento, il quale avrà la possibilità di provarle dal vivo all’interno della manifestazione. Per diventare parte attiva di Gamerome 2017 con il proprio progetto videoludico, bisognerà seguire una procedure molto simile a quella degli speaker, ovvero inviare una mail allo stesso indirizzo gamerome@vigamus.com, sempre entro il 16 ottobre. Dovranno, ovviamente, essere specificate chiaramente alcune informazioni fondamentali, come le credenziali del vostro studio, il nome del gioco e qualunque tipo di materiale di supporto. Nello specifico dovranno essere allegati almeno cinque screenshot, un trailer e un link alla build attuale del titolo. Stando a quanto ha fatto sapere l’organizzazione, verranno accettati solamente titoli completi o Beta prossime al lancio. Si tratta, dunque, di un’ottima opportunità di confronto con il mondo di videogiochi Made in Italy. Le tecnologie immersive rappresentano, sicuramente, uno degli esempi più fulgidi dei futuri sviluppi della gaming industry e sarà una splendida occasione per dimostrare che il nostro Paese è in prima fila e al passo con i tempi dello sviluppo videoludico. Nel caso siate interessati a partecipare a questa nuova edizione di GameRome, quì potrete acquistare il biglietto d’ingresso.

A proposito dell'autore

Enrico Nardacci
Staff Writer

Appassionato di videogiochi fin da tempi non sospetti, inizia il suo percorso con Doom II continuando ad appassionarsi a generi sempre differenti, passando dai picchiaduro fino alle avventure grafiche. La sua attenzione si focalizza in modo particolare sulle storie, sulle loro implicazioni, sul modo di narrarle e soprattutto sul peso delle decisioni che si possono prendere al loro interno. Ora che la realtà virtuale gli permette di immergersi completamente in questo mondo, vuole capire quanto sia profonda la tana del Bianconiglio.

Post correlati

  • Mirkothrasher seiseisei

    Non sono sherlock holmes, ma mi sembra di intuire che all’interno di questo sito sia rimasto solo Enrico Nardacci a scrivere articoli XD.
    Infatti e’ leggerissimamente piu’ scarno in quanto articoli.. dove sono finiti tutti Enrico?

    • Alessandro Senes

      Attualmente VR Gamer sta lavorando ad una vasta ristrutturazione, presto la versione 3.0 di questo storico portale vedrà la luce :)
      Il nostro buon Enrico, redattore di punta di vrg (e non solo), ci tiene aggiornati sulle novità più importanti del settore, mentre il resto dello staff è concentrato sul revamp del sito e dei rispettivi canali social ^^

      • Ombra Alberto

        Direi che di novità sul settore ne sono passate a vagonate e molto più importanti di quelle citate fin ora.

        Comunque auguri per il nuovo sito. Sicuramente una ristrutturazione richiede energie e tempo.