Microsoft, lo scorso 3 ottobre, ha organizzato un evento speciale per la Windows Mixed Reality a San Francisco, nel corso del quale ha annunciato una serie di novità veramente sorprendenti. Tutti gli annunci hanno sottolineato l’interesse, il coinvolgimento e le ambizioni della compagnia di Redmond nei confronti della realtà virtuale e della MR. Lo scopo principale dell’azienda sembra essere quello di rendere queste tecnologie più accessibili a livello economico e sociale per tutti i consumatori. Microsoft, sfruttando questa occasione, ha presentato un nuovo visore realizzato in collaborazione con Samsung e ha annunciato l’acquisizione della celebre, e sfortunata, piattaforma social per la realtà virtuale Altspace VR. La compagnia, inoltre, ha fatto sapere che gli sviluppatori avranno accesso alle preview per SteamVR e ha annunciato l’attesa esperienza Halo: Recruit. Iniziando dal Samsung Odyssey, la sua presentazione è stata la sorpresa minore considerando il leak di alcune immagini del visore, le quali sono state rilasciate la scorsa settimana, e la prematura pubblicazione di tutti i dettagli dell’headset sullo store di Microsoft, compresa la data di lancio ed il prezzo. Il nuovo HMD monterà due schermi AMOLED, una scelta tradizionale per le produzioni della compagnia coreana, e delle cuffie integrate AKM con percezione spaziale del suono e doppio microfono. Il Samsung Odyssey, inoltre, garantirà un field-of-view di 110° e si baserà su un classico tracciamento della posizione di tipo inside-out.

Il Samsung Odyssey è stata una delle rivelazioni dell'evento Windows Mixed Reality.

Il Samsung Odyssey è stata una delle rivelazioni dell’evento Windows Mixed Reality.

La vera sorpresa, comunque, è arrivata, specialmente quando si è passati a parlare di Altspace VR e del relativo annuncio di Microsoft, la quale ha fatto sapere dell’acquisizione della social app VR che aveva chiuso i battenti nel mese di agosto. La compagnia di Redmond ha fatto sapere, in seguito, che la piattaforma social supporterà la Windows Mixed Reality, fatto che non impedirà un utilizzo cross-platform dell’applicazione con altri visori. L’azienda, inoltre, ha fornito ulteriori aggiornamenti su una notizia rilasciata nei mesi scorsi, confermando che introdurrà il supporto per SteamVR all’interno del suo sistema per la Mixed Reality. A partire dai prossimi giorni, infatti, gli sviluppatori avranno accesso a una versione in anteprima di SteamVR per la realtà mista. Questa decisione dovrebbe consentire ai team di sviluppo di testare i loro prodotti, prima che questa preview arrivi ai consumatori nel corso delle vacanze invernali. L’evento, prima di volgere alla sua giusta conclusione, ha riservato un’ultima sorpresa e non si sarebbe potuta definire una vera manifestazione di Microsoft senza un accenno alla leggendaria saga di Halo. La compagnia, dunque, ha deciso di svelare Halo: Recruit. Si tratta di un’esperienza che dovrebbe essere rilasciata in concomitanza con il lancio dei vari visori, la quale non può essere definita complessa, tuttavia, siamo certi che saprà attirare le attenzioni dei fan.

A proposito dell'autore

Enrico Nardacci
Staff Writer

Appassionato di videogiochi fin da tempi non sospetti, inizia il suo percorso con Doom II continuando ad appassionarsi a generi sempre differenti, passando dai picchiaduro fino alle avventure grafiche. La sua attenzione si focalizza in modo particolare sulle storie, sulle loro implicazioni, sul modo di narrarle e soprattutto sul peso delle decisioni che si possono prendere al loro interno. Ora che la realtà virtuale gli permette di immergersi completamente in questo mondo, vuole capire quanto sia profonda la tana del Bianconiglio.

Post correlati

  • federico rossi

    per l italia ancora come al solito nessuna notizia. Questo pare davvero un bell’aggeggio

    • Marko Lestat

      inoltre è davvero stupendo la microsoft cliff house che da quel che ho capito la si potrà personalizzare quasi al 100% in pratica diventa windows 10 molto più social

  • Luke
    • federico rossi

      purtroppo ho letto che non arriverà in europa il samsung

      • Luke

        forse ne arriverà direttamente uno nuovo più aggiornato a sto punto. magari l’anno prossimo già escono i nuovi modelli e hanno fatto 2 calcoli che non gli conveniva.