Gran parte del successo ottenuto dal PS VR trova la sua origine nelle sue esclusive. Al giorno d’oggi, in cui i visori vengono trattati un po’ come delle console speciali, non c’è da stupirsi che le stesse tattiche adottate fino ad ora siano apparse anche in questo contesto, e la cosa ha effettivamente giovato al visore firmato Sony. Grazie alla possibilità di poter giocare a Resident Evil 7 in VR, considerato una delle esperienze VR migliori in circolazione, il visore ha avuto il suo piccolo momento di gloria, vantando ben 200,000 persone che hanno giocato in realtà virtuale al titolo. Possiamo parlare quindi un grande successo per l’ultimo capitolo della celebre saga horror e per la VR. Adesso però, Capcom vuole fare un altro passo in avanti, annunciando Resident Evil 7’s Gold Edition. Quest’edizione, che verrà rese disponibile sia in America che in Europa verso la fine dell’anno, più precisamente il 12 dicembre, comprende due contenuti scaricabili, End of Zoe, il DLC gratuito Not a Hero e i Banned Footage Volume 1 e 2.

E’ bene avvertirvi che potrebbero esserci alcuni piccoli spoilers più avanti, quindi se non avete giocato il titolo e non volete rovinarvi nessun piccolo dettaglio, meglio non continuare oltre. Il primo DLC, come è facilmente intuibile, svelerà alcuni retroscena dietro il personaggio di Zoe, mentre il secondo narrerà degli eventi immediatamente successivi alla fine del gioco, in cui vediamo apparire in un cameo Chris Redfield, personaggio storico della saga, il quale vestirà i panni del protagonista di quest’espansione. Capcom ha confermato che quasi tutti i contenuti di quest’edizione sono perfettamente godibili in realtà virtuale attraverso il PS VR. Notizie invece per chi possiede un Vive o un Oculus? Purtroppo ancora nulla, non si sa se vedremo mai questo titolo su queste piattaforma, ma possiamo sperare che il successo del prodotto possa convincere Capcom e Sony ad espandere i propri orizzonti.

A proposito dell'autore

Tutti i videogiocatori, fin dalla più tenera età, hanno sognato di poter entrare dentro al videogioco: lui non è diverso. Perchè limitarsi al controller, mouse e tastiera? Da quando la realtà virtuale sta prendendo piede, ha deciso che vuol prendere a pugni i nemici virtuali con le sue stesse mani.

Post correlati

  • Davide

    No vr no party, lo comprerò quando avrà un degno (e dovuto) supporto anche su pc.

  • ITALI-LORI-MONTI

    era ora avere new in riguardo…spero dureranno abbastanza questi 2 nuovi DLC …in ogni caso spero in un imminente annuncio di un re8…
    spero anche uscirà una versione per pc cosi potranno anche loro godere di questo capolavoro VR ….
    così facendo potrebbero ricavarne un sacco di soldi in più e accelerare la produzione di un re8…
    speriamo bene :)