L’estate sta giungendo al termine e, sebbene in molti siano tristi per ciò, Jason Rubin è più sorridente che mai. Come mai, direte voi? Semplice, grazie all’ottimo risultato ottenuto con i tanto apprezzati Summer Sales. Rubin infatti, essendo uno dei maggiori esponenti di Oculus VR, nel corso di una recente intervista ha fatto il punto della situazione attuale di Oculus Rift, in generale, anche una disamina sulla Realtà Virtuale. Senza diramare alcun dato ufficiale, Jason Rubin ha voluto dapprima evidenziare un segnale decisamente importante: il taglio di costo del proprio headset VR è stato un vero e proprio toccasana per l’azienda di Facebook. E non solo ciò. Essendo stati creati dei pratici bundle con Oculus Rift e Touch, anche le vendite dei controller sono schizzate alle stelle portando una simil parità di device presenti nelle case degli acquirenti.

Jason Rubin

Gli Oculus Summer Sales sono stati una vera e propria mossa vincente per la compagnia di Facebook: che sia forse giunto il momento di una simile azione anche da altre case produttrici nel campo della VR?

Non solo, grazie ai Summer Sales è stata anche scoperto che, pur non essendo uscito alcun titolo di importante rilevanza, i consumatori sono aumentati durante l’estate portando una crescita ancor più elevate alla fiorente community di Oculus VR. Tutto ciò, a mio avviso, deve far riflettere profondamente la concorrenza: i videogiocatori, purtroppo, sono dei gran pigroni e cocciuti. Perchè non invogliarli con sconti appetibili verso una nuova tecnologia anzichè renderla proibitiva a molti a causa di costi fin troppo elevati? Io, e lo sottolineo nuovamente, sono sicuro che ,facendo ciò, l’intera industria della Realtà Virtuale ne gioverebbe. Restate sintonizzati sulle nostre pagine per scoprire, in tempi brevi speriamo, i dati ufficiali di crescita ricavati da Oculus Rift e Touch.