Microsoft ha annunciato che sta lavorando insieme a 343 Industries per un’esperienza virtuale che porta il nome di Halo. Senza questa gloriosa saga, l’uscita dell’Xbox non la ricorderemo così affettuosamente, e tutt’oggi il successo che ha scatenato in passato non sembra vacillare. L’annuncio di un esperienza virtuale quindi non può passare inosservato. Microsoft purtroppo ha una strana abitudine: per lei, qualsiasi dispositivo immersivo è da catalogare come Mixed Reality, in tutto lo spettro che comprende il termine. Di conseguenza, non è possibile essere certi di sapere in che modo sarà possibile usufruire di tale prodotto. Sarà in VR? Oppure potremmo vedere un tripla A su gli HoloLens? Nessuno può dirlo, ma qualcuno può speculare. Allo stato attuale, sarebbe difficile pensare ad un’esperienza di questo calibro sugli HoloLens, semplicemente perchè il prezzo dello stesso è assolutamente proibitivo al pubblico, ma potrebbe tranquillamente trattarsi anche solo di una trovata pubblicitaria, quindi qualcosa che non è mai stato pensato per essere venduto al momento, ma forse in futuro.

windows-mixed-reality-spectrum-hololens-acer

VR vs AR! Chi vincerà? Chi avrà l’onore di supportare questo misterioso titolo della saga di Halo?

E’ più probabile pensare, quindi, che si tratti di un’esperienza per un visore VR. Ancora una volta però il dubbio permane: che genere di titolo potrà mai essere questo Halo? Attualmente, le possibilità che sia un titolo degno di portare questo nome oppure di aggiungere un’infame macchia sullo stesso sono impossibili da determinare. D’altronde, Halo è sempre stato apprezzato per essere uno sparatutto frenetico, ricco di azione, atmosfere, musiche, personaggi e storyline davvero eccelsi, ed è lecito chiedersi se questo progetto sarà in grado di reggere il confronto. Di certo però, il personaggio di Cortana si presterà molto bene alla piattaforma, e la sua voce ad accompagnare il giocatore sarà un elemento chiave per l’immersività del titolo, ha affermato Microsoft. Esiste inoltre la possibilità che possa trattarsi di un porting, così come ha tentato di fare Bethesda, ma ancora una volta, queste sono solo supposizioni. Non ci resta che aspettare pazienti ulteriori nuove.

A proposito dell'autore

Tutti i videogiocatori, fin dalla più tenera età, hanno sognato di poter entrare dentro al videogioco: lui non è diverso. Perchè limitarsi al controller, mouse e tastiera? Da quando la realtà virtuale sta prendendo piede, ha deciso che vuol prendere a pugni i nemici virtuali con le sue stesse mani.

Post correlati

  • https://www.vr-italia.org/ mmorselli

    Hololens è un prodotto per il pubblico business, con Halo faresti pubblicità negativa, se vuoi mostrare dei giochi è meglio che ti orienti su cose più “adulte” come appunto Minecraft o Candy Crush. Halo è più un prodotto per ragazzini.