La serie di Gran Turismo negli anni si è fatta riconoscere per la cura dimostrata dagli sviluppatori nel riprodurre in termini verosimili la guida automobilistica e nell’offrire un livello grafico che, specialmente nei primi tempi, ha segnato un vero e proprio stato dell’arte del genere. Gli appassionati di realtà virtuale hanno atteso con ansia notizie sulla prima esperienza VR collegata a questa celebre saga, tuttavia, le scelte di Polyphony Digital si sono dimostrate decisamente limitate in questo settore. Com’è stato annunciato durante il periodo dell’E3 di Los Angeles, Gran Turismo Sport VR, non supporterà integralmente la realtà virtuale, bensì offrirà solo la possibilità di affrontare gare uno contro uno. Il titolo, in esclusiva per il PlayStation VR, si presenta comunque come un’addizione decisamente interessante alla softeca del visore di Sony Interactive Entertainment. Proprio la compagnia giapponese, oggi, è tornata a puntare i riflettori sulla componente virtuale di Gran Turismo Sport, rilasciando un trailer dedicato interamente al gioco con il PlayStation VR.

Si tratta della prima presentazione ufficiale dell’esperienza, la quale vede la partecipazione dei vincitori della GT Academy: Lucas Ordóñez, Jann Mardenborough, Ricardo Sanchez e Bryan Heitkotter. I piloti, accompagnati da altri colleghi professionisti, hanno voluto raccontare quelle che sono state le loro sensazioni durante le partite giocate indossando il visore. Il trailer ha mostrato anche una serie di spezzoni dedicati al semplice gameplay che, per quello che si è potuto vedere, hanno svelato alcune peculiarità piuttosto interessanti. Sul piatto della bilancia del mercato, dunque, vanno posti sia il livello qualitativo espresso dal titolo e l’ampia scelta di vetture con le quali sarà possibile gareggiare, sia le evidenti limitazioni della componente VR, le quali hanno fatto storcere il naso anche al creatore dell’intera serie: Kazunori Yamauchi. Vale la pensa ricordare, infine, che Gran Turismo Sport verrà rilasciato in esclusiva per PlayStation 4 il prossimo 17 ottobre. Il pubblico, e conseguentemente il successo del titolo sul mercato, sarà il vero giudice di questa nuova proposta che, tuttavia, non sembra essere la fantomatica killer app che possa far decollare i dati della realtà virtuale.