Project Cars è uno dei più grandi e più raffinati giochi VR che fino ad ora abbiamo avuto il piacere di giocare, quindi è evidente che tutti noi abbiamo delle aspettative davvero molto elevate per il suo seguito, Project Cars 2. Il primo filmato VR del gioco suggerisce che lo sviluppatore Slightly Mad Studios sia in grado di soddisfare queste importanti aspettative. Qui di seguito troverete tre nuovi video di gameplay del simulatore di guida, tutti registrati dalla fortunata community che ha potuto testare il gioco. Ognuna di queste riprese mostra l’immersiva vista all’interno di una numerosa serie di vetture, facendo risaltare così tutta la bellezza ed i dettagli del cruscotto di queste auto da sogno, i nuovi ed emozionanti tracciati e la verosimiglianza delle condizioni meteorologiche. Tutta questa serie di caratteristiche grafiche e l’incredibile realismo della fisica di gioco, hanno sempre reso il primo titolo davvero molto valido, vuol dire veramente che potremo aspettarci grandi cose da questo secondo prodotto? C’è da dire che il sequel, essendo comunque un simulatore di gare su pista, non avrà mai un gameplay diverso dal primo titolo, ma ci sono tuttavia delle importanti caratteristiche che meritano di essere analizzate, nel primo video ad esempio potete vedere, oltre l’inconfondibile realismo delle leggi fisiche che condizionano la guida sportiva reale, tutti i giochi di luci ed ombre che il pilota subisce a causa del cambio di angolazione dei raggi solari rispetto l’asfalto. Guardate invece come nel secondo video l’ostacolante situazione metereologica, condizionata da una forte pioggia, costringa il pilota, e di conseguenza il giocatore, a concentrarsi di più sul tracciato, limitando la visibilità e togliendo così la possibilità di pianificare facilmente le prossime mosse. Project Cars 2 uscirà per PC il 22 di settembre e sarà possibile giocarlo grazie ad Oculus Rift e HTC Vive, nella stessa giornata uscirà anche per PS4, il problema è che, a detta del team di sviluppo che sta sgobbando sul prodotto, rendere questo titolo compatibile per PSVR è davvero molto difficile e di conseguenza richiede ancora di un bel po’ di lavoro. Piano piano ci avviciniamo all’uscita del secondo capitolo, fateci sapere cosa vi aspettate da questo nuovo sequel.