Una delle novità più importanti dell’E3 di quest’anno sono stati gli annunci legati alle versioni per la realtà virtuale di rinomati titoli AAA, come Doom VFR, Fallout 4 VR e Skyrim VR. I giochi in questione faranno la loro comparsa nel mercato della realtà virtuale nel corso di quest’anno e rappresentano l’ipotetica realizzazione dei desideri di molti degli appassionati del settore. I cosiddetti VR gamer, infatti, aspettavano da molto tempo l’introduzione di prodotti così importanti per dare lustro e prospettiva a un ambiente che è in via di sviluppo e in costante crescita. Considerando, quindi, l’importanza degli annunci di Bethesda, la strada segnata sembra essere solo alle sue fasi iniziali, infatti, HTC ha rivelato che ci saranno altri titoli AAA in arrivo nel prossimo periodo. Sfruttando l’ondata di interesse mediatico, il direttore del settore VR di HTC,  Daniel O’Brien, ha voluto esprimere, proprio in occasione dell’E3, la sua opinione sui titoli presentati dalla compagnia di Rockville. HTC, attraverso le parole del suo dirigente, si è detta entusiasta dell’annuncio della compatibilità del proprio visore con le versioni VR di Doom e Fallout 4.

Doom VFR potrebbe essere solo il capostipite di una serie di titoli AAA ad arrivare in VR.

Doom VFR potrebbe essere solo il capostipite di una serie di titoli AAA ad arrivare in VR.

Questi due, stando alle parole di O’Brien, non saranno comunque gli unici due titoli AAA, compatibili con l’headset della compagnia, che arriveranno nel prossimo futuro. Al momento non resta che provare a ipotizzare dato che non sono state fornite ulteriori informazioni, tuttavia uno dei prodotti al quale era stata affiancata la possibilità di un’esperienza VR, ovvero Star Wars: Battlefront II, durante l’E3 è stato mostrato solo nella sua versione canonica. Considerando, inoltre, l’esperienza esclusiva del DLC per il PSVR del precedente capitolo della serie, X-wing VR Mission, non è difficile immaginare che questo potrebbe essere uno dei candidati più plausibili per i prossimi arrivi. L’unico limite a queste speculazioni è la fantasia, escludendo il desiderio di investire in queste tecnologie da parte delle varie software house. Ritengo che, attualmente, l’unico ostacolo reale alla normalizzazione del gaming VR sia la gestione del sistema di movimento: qualora si riuscisse a trovare una risposta valida e affidabile, allora l’intero mondo del gaming si potrebbe davvero gradualmente trasferire all’interno della realtà virtuale.

A proposito dell'autore

Enrico Nardacci
Staff Writer

Appassionato di videogiochi fin da tempi non sospetti, inizia il suo percorso con Doom II continuando ad appassionarsi a generi sempre differenti, passando dai picchiaduro fino alle avventure grafiche. La sua attenzione si focalizza in modo particolare sulle storie, sulle loro implicazioni, sul modo di narrarle e soprattutto sul peso delle decisioni che si possono prendere al loro interno. Ora che la realtà virtuale gli permette di immergersi completamente in questo mondo, vuole capire quanto sia profonda la tana del Bianconiglio.

Post correlati

  • level-up

    Non fraintendetemi, mi va bene che arriveranno DOOM, FALLOUT e Skyrim in VR.
    Ma io vorrei dei TRIPLA A nativi per la VR e non giochi vecchi riportati in salsa VR.

    Comunque in attesa di questi titoli bethesda

    *C’è un piccolo errore nell’articolo, anche Skyrim arriverà su HTC VIVE, solo che SONY ha un esclusiva temporanea al titolo. Quindi non sono solo 2 i titoli AAA.

    • Refref1990

      Si, anche io voglio dei titoli creati appositamente per la realtà virtuale, ma c’è da dire pure che se non ci sono titoli e perché c’è poco pubblico, e se c’è poco pubblico è perché ci sono pochi titoli… ‘ il cane che si morde la coda… la tecnologia ha un prezzo alto, ma con i giusti contenuti in molti spenderebbero, esattamente come fanno con l’ultimo modello di iPhone in commercio per intenderci! Portare dei titoli AAA già esistenti permette alle compagnie di spendere il meno possibile sulla realtà virtuale e allo stesso tempo testare il pubblico in vista di queste uscite, possiamo definirlo un banco di prova se vogliamo… se grazie a questi titoli molti più visori verranno acquistati, l’esperimento sarà riuscito e di conseguenza molte più compagnie si azzarderanno a creare giochi in VR visto che il mercato sarà in espansione! Quindi ben vengano titoli vecchi riportati in auge grazie alla VR, così molti verranno attirati da cose che già conoscono, che in ogni caso come ben sai, la VR fa godere un gioco già giocato sotto un altro punto di vista e quindi di fatto è un gioco nuovo, sopratutto in titoli come fallout 4 o skyrim dove la trama c’è ma non viene considerata di primaria importanza in luce di ciò che si riesce a fare nel mondo di gioco!! Lottare con i draghi di skyrim con spada e scudo è diverso dal farlo da uno schermo con mouse e tastiera! Io in primis prenderò sicuramente entrambi anche se ho già finito skyrim anni fa e lasciato in pausa fallout 4!!

  • Roberto Di Marco

    Datemi un GTA e toglo il disturbo dalla societá…

    • LoreII

      GTA vr sarebbe roba da divorzio più licenziamento più perdita di ogni bene a causa della dipendenza da gta vr

      • ITALI-LORI-MONTI

        anche un croccante destruction derby in VR non sarebbe male..
        ce ne sono di sogni nel cassetto……….
        aspetteremo..

    • ITALI-LORI-MONTI

      te lo faccio io purchè ti togli dalle OO
      ahahahaha