La conferenza firmata Bethesda è riuscita a dimostrare ancora una volta come questa compagnia riesca ad offrire ai suoi giocatori esattamente ciò che vogliono: oltre ad alcuni sequel per pc e console delle loro saghe canoniche, Bethesda ha mostrato ufficialmente dei video gameplay dedicati a Fallout 4 VR e Doom VFR, entrambi in uscita durante l’anno corrente. Iniziamo parlando di Fallout 4 VR: secondo le parole di Roy Taylor, questo titolo cambierà il modo in cui vediamo i giochi in VR, e, a giudicare dal trailer dedicato, potrebbe avere ragione. Fallout 4 VR sembra condito da una ricca e concitata azione in free movement, quindi senza bisogno dei teletrasporti che non tutti i giocatori VR riescono a gradire, un’ambientazione devastata e sconfinata, che vivere nell’immersione della realtà virtuale non potrà che essere un’enorme piacere, e il fidato doggo a tenerci compagnia. Il gioco è previsto questo stesso ottobre per HTC Vive, mentre in un secondo momento anche su PSVR. Ecco il suo trailer:

Parliamo adesso di Doom VFR, il gioco che tutti gli amanti della saga più brutale di sempre, firmata ID Software, stavano aspettando con trepidazione. Il trailer ci mostra tutta la sanguinosità e devastazione che ogni buon Doom riesce a regalare, ma questa volta con un livello di immersione tale che solo la realtà virtuale può riuscire a trasmettere. A differenza di Fallout 4 VR, Doom VFR non vanterà un sistema di movimento libero, facendo uso, invece, del canonico teleport a ground selection, che però sembra essere la scelta più ottimale visto l’elevato livello di frenesia che il titolo mette in gioco. Non è ancora chiaro se Doom VFR sarà una rielaborazione e traslazione dell’ultimo Doom uscito, o un prodotto ex-novo dedicato al mondo della realtà virtuale, ciò che è certo però è che le armi mostrate nel trailer hanno un che di estremamente familiare, mentre le mappe sembrano essere state riadattate adeguatamente alla piattaforma VR. In ogni caso, ogni dubbio scemerà presto perchè, anche Doom VFR, uscirà nel corso dell’anno corrente, con giorno e mese ancora da definire, per PSVR e HTC Vive. Ecco il filmato che ha mostrato al pubblico questo epico titolo:

Che dire, Bethesda mantiene le sue promesse e riesce ad offrire al suo pubblico prodotti a trecentosessanta gradi, andando a soddisfare ogni tipo di consumatore. Diciamocelo, la VR aveva davvero bisogno che firme importanti e illustri come un Fallout e un Doom facessero il loro ingresso nel mondo dei visori dedicati, ed entrambi i prodotti quì presentati sembrano riuscire ad essere forti e concorrenziali, un vero e proprio must buy per ogni amante del genere e, lasciatemelo dire, il pretesto giusto per comprare quel visore che tanto ci stuzzica ma non saprei cosa giocarci. Insomma, le scuse stanno a zero, da quest’anno la VR si fa ancora più importante e bella da vivere, e Bethesda ce ne ha dato la giusta dimostrazione.