L’entrata della mela nel mondo della VR ha scosso gli animi dell’intero settore. Già nell’articolo dedicato a questa notizia avevamo accennato che, molto probabilmente, la potenza della società permetterà al panorama di crescere in maniera esponenziale. Ovviamente non siamo stati gli unici a commentare la vicenda e, nella giornata odierna, sono emerse ulteriori novità. Tim Sweeney, CEO di Epic Games, ha parlato del prossimo aggiornamento iOS 11 di Apple, in arrivo questo autunno, che sarà una spinta enorme per l’industria AR ancora emergente.

Sweeney si è sentito in dovere di commentare la vicenda a causa del momento delicato che stiamo attraversando. Ecco le sue parole:

Il debutto di Apple nel mondo della VR sarà di grande aiuto grazie al supporto di Mac e iOS. Ad oggi ci sono circa 2 milioni di appassionati VR in tutto il mondo e l’hardware per l’AR ha già raggiunto diverse migliaia di sviluppatori. Apple sta portando questa tecnologia ad alta potenza a centinaia di milioni di consumatori in questo momento. Credo che sia veramente l’inizio di una rivoluzione e, noi di Epic, saremo impegnati nello sviluppo per diversi anni. Questa è la scintilla che alimenterà a livello mondiale le nuove generazioni, permettendogli si fruire di prodotti in un certo senso definitivi. Apple ha una straordinaria capacità nel mettersi fra le tendenza proprio nel momento giusto, diventando successivamente un vero e proprio punto di riferimento.

Parole al miele dunque per il CEO della società che, come tutti noi, è ben consapevole di quello che sta accadendo. Con l’integrazione dell’Unreal Arkit per iOS gli strumenti più importanti per la creazione di mondi virtuali sono ora disponibili per tutti gli sviluppatori, così da garantire la creazione di applicazioni specifiche per i prodotti Apple. Il mercato della VR è così piccolo in questo momento che è difficile rientrare dei grandi investimenti necessari, ma con una AR improvvisamente più accessibile su tantissimi iPhone e iPad la strada per il successo potrebbe essere meno ripida del previsto. Naturalmente ci sono ancora parecchie sfide tecniche da superare ma grazie alla pazienza, e soprattutto al budget della società della mela, potremmo davvero puntare al futuro più serenamente.