Sony Interactive Entertainment ha lanciato il suo visore, il PlayStation VR, per la sua PlayStation 4 nell’ottobre del 2016. Nella giornata odierna, la compagnia ha fatto sapere che il dispositivo in questione ha raggiunto il milione di copie vendute in tutto il mondo. Il risultato raggiunto dall’headset, tuttavia, non è stato celebrato e definito un successo, bensì Sony lo ha apostrofato come un Good Start: un buon inizio. Come l’azienda tende a fare regolarmente, oggi, ha reso noti i risultati di vendita di tutto il suo hardware, riferendo che la console principale della compagnia, la PlayStation 4, ha raggiunto 60 milioni di copie vendute dal lancio. A partire dal mese di novembre, inoltre, il 20% degli acquirenti PlayStation ha scelto di regalarsi la nuova PS4 Pro. I dati del PSVR risultano essere ancora più incredibili qualora vengano paragonati a quelli dei rivali: nonostante non siano state distribuite delle classifiche di vendita ufficiali, delle stime risalenti a febbraio volevano i due competitor diretti, Oculus Rift e HTC Vive, rispettivamente a  243 mila e 420 mila copie ciascuno.

Bisogna chiedersi se il PlayStation VR riuscirà a reggere botta dopo questo promettente inizio.

Bisogna chiedersi se il PlayStation VR riuscirà a reggere botta dopo questo promettente inizio.

Jim Ryan, direttore delle Global Sales nonché capo del settore marketing di PlayStation, si è detto particolarmente intrigato dal risultato raggiunto dal visore, affermando che non si può descrivere la vendita di un milione di dispositivi come un successo di massa e che sarebbe più adeguato definirlo come un buon inizio. Va certamente considerato che, stando ai risultati comunicati oggi, con oltre 60 milioni di piattaforme vendute, il singolo milione del PlayStation VR si pone in un’ottica completamente differente. Consolidato l’avvio del prodotto sul mercato, l’attenzione di Sony e, soprattutto, quella degli appassionati, si rivolge al prossimo E3 di Los Angeles, dove la compagnia potrebbe sorprendere la community con qualche annuncio legato alla VR. Con Microsoft e Google in prima linea in questa nuova rivoluzione VR e senza dimenticare i rivali storici, come Oculus e HTC, Sony sarà costretta a rispondere colpo su colpo a ogni iniziativa della concorrenza. Attendendo con curiosità l’evento principale dell’anno, non ci resta che goderci i risultati di quello che si appresta a essere l’anno di sviluppo e consolidamento della realtà virtuale, specialmente in ambito gaming.

A proposito dell'autore

Enrico Nardacci
Staff Writer

Appassionato di videogiochi fin da tempi non sospetti, inizia il suo percorso con Doom II continuando ad appassionarsi a generi sempre differenti, passando dai picchiaduro fino alle avventure grafiche. La sua attenzione si focalizza in modo particolare sulle storie, sulle loro implicazioni, sul modo di narrarle e soprattutto sul peso delle decisioni che si possono prendere al loro interno. Ora che la realtà virtuale gli permette di immergersi completamente in questo mondo, vuole capire quanto sia profonda la tana del Bianconiglio.

Post correlati

  • level-up

    1 cliente su 60 ha il psvr per la sony.
    E’ poco, ma ottimo sicuramente

  • Ombra Alberto

    Faccio i miei auguri e complimenti a sony e psvr e di continuare cosi.

    Per il resto non penso che acquisterò un psvr non prima della terza o quarta generazione.

    • ITALI-LORI-MONTI

      scasami se mi permetto,ma lai almeno provato?

  • Davide

    Mio Fratello l’ha giusto ordinato oggi, avrò modo di provarlo finalmente (quando avrò tempo di andarlo a trovare…).

    • ITALI-LORI-MONTI

      facci sapere le tue impressioni,sono curioso :)

      • Davide

        Finalmente provato. I display sono ben superiori rispetto all’oculus, la matrice rgb rende sicuramente meglio della matrice gbgr pentile degli altri due visori. Alla faccia della risoluzione più bassa. La comodità è elevata ma il tracking è parecchio approssimativo specie i controller delle mani.

        • ITALI-LORI-MONTI

          ciao.mi fa piacere ti sei tolto lo sfizio di provarlo anche se non è un clima ideale -.-
          si,il tracking è completamente da rivedere…secondo me dovrebbero lasciare il sistema di tracciatura a led e andare in quello di oculus.vedremmo cosa combineranno con la PS5…

  • https://www.facebook.com/alessiozagni.aozi ALE5510

    possessore di vr e ps4 pro. lo si può apprezzare o odiare solo provandolo. Nel mio caso trovo quasi ingiocabile diver club vr, la sensazione di nausea è tremenda dopo un paio di gare, discorso inverso eve valkirye, stupendo e nessun fastidio.

    • Davide

      Io eve ci ho messo 2 settimane prima di abituarmici, lo pativo un casino.

    • ITALI-LORI-MONTI

      sembra impossibile che driver club ti abbia dato fastidio e eve no…a me l’unico gioco che ma dato un pò di fastidio è proprio eve…
      questo fa capire che non dipende dal gioco ma dal giocatore!
      la soggettività del fattore è impressionante!!
      driver club io lo ritengo in ottimo gioco.
      eve,tra l’altro,è l’unico gioco che ma annoiato e lo preso in mano pochissime volte…

  • http://blogvincentbell.blogspot.it/ enzillo

    Un buon risultato, ma non abbastanza, servono titoli tripla A di richiamo per convincere il grande pubblico.

    • LoreII

      Li stanno sfornando, ce ne sono già 5

      • ITALI-LORI-MONTI

        allora:
        se ci si abitua a giocare in VR, quando si ritorna a giocare alla ”vecchia” maniera ,sembra che crolli il mondo! non si riesce più a fare a meno della VR!
        ed è per questo che la gente scalcia perché vogliono al più presto nuovi giochi…
        parlo di giochi e non delle cagatine che ci sono nello store(a parte quei 5/6 pezzi grossi)
        o le vergognose truffe esperienze VR -.-
        quindi devono prendere la palla al balzo!
        enzillo ha ragione .

  • LoreII

    Grande Psvr!!!