Google Earth ci offre il potere di viaggiare istantaneamente verso qualsiasi destinazione del mondo per esplorarne le meraviglie, i monumenti, gli scenari, le città… ma per molti si è rivelato essere soltanto uno strumento per rispondere alla domanda Ma si vedrà anche casa mia? E’ inutile che provate a fare finta di nulla perchè lo abbiamo fatto tutti. Adesso che la VR è qui, trovare casa nostra è ancora più spettacolare, su questo non c’è dubbio, ma fino ad ora si è trattato di un privilegio che solo i possessori di un Vive potevano godere. Grazie ad alcuni magheggi però, anche il Rift era in grado di farlo girare, anche se non in maniera ufficiale, e nessuno ha mai capito perchè esistesse questa limitazione hardware. Ci sono voluti diversi mesi, ma da adesso è possibile utilizzare Google Earth VR anche con Oculus Rift. Perchè abbiamo dovuto aspettare così tanto se in realtà il giorno stesso della release su Vive l’applicazione funzionava tranquillamente, previa manomissioni, anche su Rift?

 

EarthVR_Montage_HiRes

La risposta di Google è stata che il Vive era l’unica piattaforma che offrisse libertà di movimento a 6DOF (Six Degree Of Freedom), e se volevano essere sicuri di rilasciare un versione per Rift perfettamente funzionante, avrebbero dovuto seguire la loro normale prassi che, purtroppo, prevede tempi che durano qualche mese. Oltre al supporto del Rift, sono state aggiunte altre funzioni per chi ha lo spirito del supereroe un poco meno marcato e non apprezza particolarmente volare in giro per il mondo: da adesso è possibile inserire l’indirizzo del luogo che si vuole visitare e in un lampo saremo trasportati proprio in quelle coordinate. Per finire, Google ha aggiunto altre 27 nuove località, tra cui il castello di Neuschwanstein in Germania,  Table Mountain in Sud Africa, Perito Moreno Glacier in Argentina, Mt Lassen in California e anche una località nostrana, Palermo.

  • Ombra Alberto

    Ci vogliono anche connessioni internet mastodontiche.. Alcuno hanno la fortuna di averle.. Ma non immaginate neanche quanta gente in italia non riesce a vere una connessione scarsa (si ho detto addirittura scarsa)..

    A parte questo particolare per chi non ha problemi di banda è una bella esperienza, impressionate. Si spera che un giorno ci sia un dettaglio accettabile anche a livello strada e in più venga aggiunto street view.. sarebbe una cosa carina che completa l’esperienza.

    • Federico Dell’Aquila

      Sarebbe fighissimo proprio, mi accontenterei anche solo di poterlo fare nei luoghi di maggiore interesse