Tim Sweeney, CEO di Epic Games e noto sostenitore di tutta la nascente industria della Realtà Virtuale, recentemente è tornato a parlare della situazione attuale dell’ambiente VR elogiando l’ecosistema di HTC e, successivamente, bacchettando in generale la politica di sviluppo e distribuzione dei titoli sul mercato che, tralasciando pochi exploit, non riesce ancora ad ingranare la giusta marcia. Attraverso recenti dichiarazioni, Sweeney ha voluto innanzitutto usare l’esempio di Apple per far comprendere il suo pensiero:

Apple, come ben sappiamo, ha il monopolio sull’hardware iOS. Va bene, ma non dovrebbero essere in grado di legare questo mercato ad un monopolio sia sulla distribuzione del software che, soprattutto, sulla riscossione delle entrate in-app da un software. Dovrei essere in grado di andare su una pagina Web e scaricare un nuovo gioco di Epic per il mio telefono senza l’approvazione di Apple, penso che sia il modello sbagliato.

Tim Sweeney

Secondo Sweeney, solamente con i titoli multipiattaforma il mercato VR crescerà!

Successivamente ha voluto paragonare Oculus Rift e HTC Vive, spiegando i motivi per cui il secondo sia nettamente favorito grazie alle scelte prese dalla società di Taiwan:

Quando si installano i driver di Oculus, per impostazione predefinita è possibile utilizzare solo il negozio Oculus. Bisogna frugare attraverso il menù e, per eseguire Steam, bisogna uscirne fuori. E solo alienante e invia un messaggio sbagliato agli sviluppatori. Si sta infatti dicendo inconsapevolmente a loro che sei un preavviso qui. Stiamo andando a dominare questa cosa e la vostra libertà verrà meno ad un certo punto. Tutto ciò è veramente terribile, sto combattendo con tutto me stesso per eliminare questa cosa.

Parlando dunque di libertà per gli sviluppatori mette in mezzo HTC che, grazie al suo auricolare Vive e con il nascente mercato di Viveport, a differenza della società di Palmer Luckey è sempre più vicina a ciò che egli vede come il futuro della VR:

Ma alla fine, le piattaforme aperte vinceranno. Stanno andando ad avere una migliore selezione di software. HTC Vive è una piattaforma completamente aperta. E, con l’arrivo di nuovi accessori, sarà il massimo. HTC Vive sta vendendo più di Oculus per un rapporto stimato 2-a-1 in tutto il mondo. Credo che il trend continuerà.

Sebbene stia criticando Oculus, bisogna comunque ricordare come assieme ad Epic Games abbiano creato il recente Robo Recall. A proposito di ciò, ed in generale dei titoli VR, ecco il suo pensiero:

Sì, il gioco è finanziato da Oculus e, grazie a questa partnership, abbiamo potuto testare delle cose molto interessanti. La mia opinione è che il negozio di Oculus, essendo impressionante, dovrebbe funzionare su tutti i PC e dispositivi VR per un solo ed unico scopo: aumentare le vendite dei titoli che finanzia e produce. Oculus avrebbe potuto portare un maggior numero di utenti nel loro negozio sostenendo HTC Vive e qualsiasi altro hardware PC uscito sul mercato. Penso che se non lo faranno il fallimento sarà una rapida conseguenza, perché l’utente non comprerà mai un gioco multiplayer che non si può giocare con la metà dei tuoi amici VR.

Proprio come un padre rimprovera il proprio figlio, il creatore dell’Unreal Engine ha voluto nuovamente esporsi ed aiutare la nascente industria a migliorare, necessaria evoluzione, secondo Tim Sweeney, per sopravvivere alle dure leggi del mercato odierno.

A proposito dell'autore

Emanuele

Cresciuto a pane e videogiochi, Nucky nel corso degli anni riesce ad accomunare due delle sue più grandi passioni: il giornalismo ed l'amore spasmodico di tutto l'ambiente videoludico. Dopo anni ed anni di console e titoli visti e rivisti, la VR è riuscita nuovamente a far scattare la "scintilla" di curiosità mista amore proprio come accaduto per il primo Halo e per molti altri titoli.

Post correlati

  • Davide

    Condivido in pieno, l’ambiente vr di oculus rende superfluo persino un monitor, è davvero avveneristico e limitarlo solo ad una piccola fetta di utenza è da idioti.
    Un applauso per la coerenza di sto tizio comunque.
    Una domanda ai possessori di vive, con il revive potete entrare nella libreria oculus e fare degli acquisti?
    La cosa mi turba un po’ per questo compro un po’ da tutti e due gli store (steam e oculus), per non legarmi ad un solo prodotto ma mi dispiacerebbe perdere quanto acquistato se un domani dovessi passare alla concorrenza.

    • mmorselli

      Direi di sì, da ex possessore di DK2 mi sono ritrovato la copia gratuita di Lucky’s Tale quando ho installato Oculus Store per il Revive, e ora me lo ritrovo nella tab Revive di Steam (il Revive aggiunge una sua scheda specifica nel bigscreen di Steam)

      Di sicuro c’è che acquistando oggi da Steam un prodotto dato per funzionante su VIVE e Oculus questo sarà funzionante domani su qualsiasi altro visore dovesse supportare quel software, VALVE non è interessata all’hardware e alle piattaforme chiuse, non è con quelle che fa i soldi, ma con i software, che ti venderebbe pure per il tostapane se potesse.

      • Davide

        Scusa se ti disturbo, volevo sapere se con revive funziona anche la home di oculus, intendo dire l’interfaccia che si vede dal visore.

        • mmorselli

          Non so dirti, mai provato, non saprei che farmene visto che ho tutto su Steam. Probabile che pure tu, dovessi cambiare piattaforma, preferiresti usarne una sola e non due diverse, e l’unica che contiene sia l’una che l’altra è SteamVR

          • Davide

            Si certo lo chiedevo perché appunto l’implementazione della vr su steam non mi piace, l’oculus ha una sorta di dashboard come le consolle e questo mi permette di non avere uno schermo ma solo il visore.
            Il pc diventa 100% vr, se ho bisogno del desktop per fare aggiornamenti lancio big screen.
            Per me ora è inprescindibile e influenzerà le mie scelte future.

          • mmorselli

            Perché, che ha SteamVR che non va? E’ l’interfaccia BigPicture, che Steam già usa da tempo per l’utilizzo con TV e controller, adattata alla VR. Non ho idea di come sia quella di Oculus, ma fino ad oggi ho sempre trovato BigPicture più completa di quella di console come XBOX, per esempio. BigPicture ovviamente è pensata per usare solo il visore, e appare anche premendo l’apposito tasto sul VIVE, senza nemmeno usare i controller. Ha tutto, negozio, ricerche nella libreria, chat testuali e vocali, player musicale, social, ti manda pure le notifiche del telefonino dentro l’interfaccia vr se vuoi… La prima versione di BigPicture è uscita 5 anni fa, ben prima che si parlasse di VR, per cui VALVE ne ha avuto di tempo (e di soldi) per farla bene. In più è una piattaforma aperta, nel senso che se domani prendi un visore OSVR l’interfaccia e la libreria è sempre la stessa.

            Puoi provare BigPicture anche dal PC, in SteamVR è uguale, solo nel solito stile 3D e con la gestione dei VIVE controller per il puntamento.

          • Davide

            Si big pictures ce l’avevo come avvio automatico prima che mi arrivasse l’oculus (il mio è un pc solo da gioco e da salotto).
            L’ho provato il big pictures con steam vr, mi risulta sia il solito steam b.p. in una saletta virtuale giusto?
            Ecco la home di oculus è semplicemente meravigliosa anche se ovviamente non completa come steam.
            Dopo riprovo steam vr, alla fine nessuno mi vieta di usarli entrambi.

          • mmorselli

            Ma per “meravigliosa” intendi che le icone dei giochi te le mette dentro un ambiente virtuale, stile appartamento? Puoi farlo anche con SteamVR, c’è un apposito workshop, a me SteamVR appare dentro ad una riproduzione del ponte ologrammi di Star Trek e devo dire che la VR dentro al ponte ologrammi è parecchio evocativa, si possono personalizzare anche le immagini virtuali delle lighthouse e dei controller (occhi di hal9000, pistole phaser, ecc…), ma la domanda è… chi se ne frega? Visto una volta ormai manco me ne accorgo più, sarebbe come mangiare una marca di pasta perché ti piace la confezione… conta la qualità della pasta.

            O c’era qualcos’altro in quel “meraviglioso” che mi sfugge?

            BTW, mi sa che col VIVE ti esce pure una shell “VIVE HOME” o qualcosa dal nome simile, che ti fa l’ambientino virtuale animato, coi quadri alle pareti, ecc… l’ho lanciato una volta, se non ha tutte le funzioni di SteamVR che me ne faccio?

          • Davide

            Buono a sapersi proverò sicuramente.

  • Ombra Alberto

    Spero che oculus si decida a far entrare nel suo store tutti i caschi e la smetta di fare questa sceneggiata del parco chiuso. Non ha nessun senso questo tipo di atteggiamento se l’obbiettivo è vendere software.

    Per quanto riguarda la vendita valve oculus 2-1 mi basero’ solo e soltanto sui dati ufficiali.. non certo alle illazioni del sentito dire da qualche uccellino inesistente.

    • mmorselli

      Oddio, è il CEO di Epic Games, producono Unreal Engine per cui è fondamentale per loro conoscere i dati di vendita. E’ palese che siano stime, ma è come se Intel ti dicesse quanti PC vende Lenovo. Saranno stime, ma vicine al vero.

      • Ombra Alberto

        Ma cosa stai dicendo? lui non sa’ un bel niente.. e quanto usciranno i dati di vendita reali te ne accorgerai.
        Le stime? di cosa.. dei sondaggi?

        • mmorselli

          “quando usciranno i dati te ne accorgerai”, praticamente stai dicendo che i dati che usciranno saranno in controtendenza rispetto a quello che ha dichiarato Sweeney, ovvero che tu, a differenza di lui, hai informazioni più esatte.

          Permettimi che tra i due, il CEO di Epic Games e tu, tenda a fidarmi un po’ più di lui.

          Poi se vuoi lo ribadisco, sono stime e quindi non dati esatti, ma le stime fatte dal più importante vendor nel mercato VR non possono essere considerate fasulle così, tanto per fare i fanboy oculus… Magari sbaglia, ma l’avrà detto per qualcosa no? E’ un personaggio pubblico e rispondeva ad un’intervista, sapeva che le sue parole sarebbero rimbalzate ovunque, le avrà pesate, non trovi?

          • Ombra Alberto

            Scusami ma tu ogni volta che qualcuno dissente da quello che dici lo classifichi come fanboy di questo o di quello? Allora tu sei un fanboy di Vive…

            Non mi frega nulla di Vive o Oculus … so di certo che come io non ho dati certi non li ha neanche questo tizio.
            Su cosa si basa la sua teoria? Sui sondaggi?
            Sulle analisi di steam dei visori collegati? ahaha..
            Ma qualcosa di concreto esiste si o no?

            Per ora l’unica cosa concreta sono i 5 milioni di gear venduti.. tutto il resto analisi che molte volte sbagliano.

            Ma se tu ci credi ciecamente nessun problema. La mia opinione è questa non vedo cosa centri il famboysmo. Visto che lo metti sempre in mezzo ad ogni discussione… vai tranquillo che Vive non te lo tocca nessuno.

          • mmorselli

            Ma è palese che tu sia un fanboy, uno che difende il prodotto perché l’ha comprato e che ci rimane male se legge qualcosa che potrebbe metterlo in cattiva luce… Buona parte dei tuoi interventi sono difensivi. Puoi dire quello che vuoi, ma traspare evidente. Questa notizia è rimbalzata, prima in inglese, su decine di blog nel mondo, sei l’unico che abbia visto intervenire per mettere in dubbio la cosa… Dubbio che, intendiamoci, è legittimo come sempre, ma il buonsenso dice anche che vista la fonte il livello di confidenza è piuttosto alto, anche perché ciò che afferma il CEO di Epic non sarebbe una gran sorpresa, il VIVE sta spopolando, VALVE sta lavorando benissimo mentre Oculus sta godendo un po’ della pubblicità passata ma commette errori su errori ed è un prodotto tecnicamente un po’ inferiore che oggi viene venduto allo stesso identico prezzo del VIVE (su Amazon in boundle con i controller costa 1 euro meno del VIVE! Ti pare logico? E’ come mettere sul mercato una Punto e un’Audi A4 allo stesso prezzo)

            E’ questo esattamente che ti identifica come fanboy, la difesa ad oltranza, che è ben diversa dal parlare bene di un prodotto. Se pensi che Oculus abbia caratteristiche tecniche migliori di un VIVE e spieghi quali sono non sei un fanboy, sei un appassionato che pensa di conoscere bene un prodotto, se al contrario parti in difesa quando un articolo dice che ha caratteristiche peggiori, allora sei un fanboy, perché mostri di essere emotivamente coinvolto.

          • Ombra Alberto

            E’ palese che tu sia un fanboy di vive.. Si evince da quello che hai scritto. Che ovviamente rispetto. E’ la tua opinione io la vedo in maniera diversa.

          • mmorselli

            Che è, uno “gne gne gne, mille volte più di te”? ahahah… Dai, siamo seri ed evitiamo atteggiamenti infantili, che già appunto l’essere fanboy lo è.

            Non mi vedrai mai intervenire in un articolo che presenta difetti di VIVE o di Valve per difendere il prodotto, perché non mi frega nulla di difendere un prodotto, nessun prodotto. Io il mio VIVE non vedo l’ora di buttarlo nell’immondizia, pensa un po’, tanto che sono stufo della risoluzione bassa, delle lenti di fresnel, del cavo troppo spesso, dell’indossatura scomoda e per nulla ergonomica che mi rompe il naso e mi preme sul viso. Sopporto perché non c’è altro, ma prima me ne libero per un prodotto migliore meglio è, e se il prodotto lo fa pincopallino ben venga, spero anzi si arrivi presto ad un punto dove comprare un visore VR sia come comprare un monitor, che lo scegli per le caratteristiche e poi solo alla fine guardi di che marca è.

            Te lo ripeto, apprezzare un prodotto non è da fanboy, criticare un prodotto non è da fanboy, ciò che fai tu è diverso, tu DIFENDI un prodotto, con un po’ di onestà intellettuale potresti ammettere che ci rimani male quando vedi un articolo che parla male di Oculus.

          • Ombra Alberto

            ribadisco che sei un fanboy (l’etichetta che vuoi a forza appiccicarmi).

            Poi puoi negare quanto ti pare e piace. Mi basta leggere quello che scrivi come lo scrivi ogni volta che leggi o senti qualche complimento a Oculus e la sua piattaforma ti inalberi.

            In quanto ai miei interventi io non difendo nulla. Costato dei dati per me oggettivi.. non è da fanboy lamentarsi di un titolo che secondo me è fuorviante (per esempio).

            Posso ammettere che sono molto spesso e volentieri e forse troppo polemico.. ma non centra nulla il fanboysmo. Visto che i miei interventi vanno sempre da argomenti diversi e non sempre riguardanti Oculus.

            In questi anni su questo sito alcune volte ho avuto ragione altre volte ho avuto torno.. ma non sono mai stato accusato di fanboysmo. Non ti piace quello che scrivo.. il modo in cui critico un punto di vista? non leggermi evitami.

            Ma nel momento stesso in cui mi leggi e mi dai del fanboy per sminuire la mia opinione solo perche’ non ti piace allora sappi che hai sbagliato indiritzzo. Vuoi discutere confrontarti ben venga ma non farlo dando al tuo antagonista del fanboy in modo da piazzarti sul piedistallo. Quello che scrivi tu vale quanto quello che scrivo io. Non sei superiore.

            Rispetto il tuo pensiero ma rispetta anche il mio che è diverso dal tuo.

            Come vedi in questa discussione e in altre non sono mai entrato nel merito tra vive rift o ps … un fanboy come lo chiami tu entra nel merito cercando di glorificare il proprio visore facendo confronti per sminuire l’altro. Mi hai mai visto fare questo? anni fa’ ero prevenuto o non credevo a sony ma sony mi ha dimostrato che avevo torto. Se critico critico nel merito della notizia o del visore stesso e non certo per fanboysmo.

          • mmorselli

            Capito… E’ “specchio riflesso”, come all’asilo 😀

            Uno che non è un fanboy un articolo come questo lo prende per quello che è, non interviene per raddrizzare il torto. Un VIP dei motori grafici dice che VIVE vende il doppio di Oculus, lo sappiamo già tutti che non è un dato ufficiale, abbiamo un cervello e sappiamo dare il giusto peso a quello che leggiamo. Non è ufficiale, ma è attendibile (che non vuol dire vero) considerata la fonte. Anche questa è una cosa che sappiamo tutti ricavare autonomamente, sempre perché siamo dotati di un cervello. Poi intervieni tu e scrivi:

            “Ma cosa stai dicendo? lui non sa’ un bel niente.. e quanto usciranno i dati di vendita reali te ne accorgerai.”

            Ma ti sei letto?

            Ma che significa “te ne accorgerai?” – Per forza di cosa i dati ufficiali devono dare torto a Sweeney, altrimenti come potrei accorgermi che sbagliava? Così parla un innamorato, non un utente. Rileggiti per favore, rileggi cosa hai scritto e come lo hai scritto, e non meravigliarti se poi ti becchi questi giudizi.

            Te lo ripeto, serve onestà intellettuale, o non si va da nessuna parte.

          • Ombra Alberto

            zzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzz non ti rispondo più ahaha