Parliamo finalmente di un gioco completamente italiano: Immotionar, una divisione della Beps Engeneering che ha sede a Torino, ha annunciato il rilascio della pre-alfa di Hit Motion. A capo di questo team di sviluppo ci sono due italiani : Gianni Rosa Gallina e Antony Vitillo. Ma vediamo di capire cos’è Hit Motion e quali sono gli obiettivi di Immotionar: in questo titolo nostrano ci troveremo su di un ring, sospesi al centro dello spazio, intenti a colpire con calci e pugni tutti gli oggetti che ci voleranno addosso. Tale progetto viene definito come il primo gioco con tutto il corpo in realtà virtuale che sia anche crossplatform: infatti sfrutta contemporaneamente l’utilizzo dei visori assieme ai sensori di movimento.

I visori attualmente compatibili con il gioco sono: Oculus Rift, Samsung Gear VR, HTC Vive e OSVR. La scelta per quanto riguarda i sensori si limita invece alle prime due versioni di Microsoft Kinect, con la promessa pero di aumentare la compatibilità anche su questo fronte. Lo scopo di Immotionar risulta molto chiaro e viene evidenziato dalle affermazioni che possiamo leggere sul loro blog.

La nostra visione è che ognuno dovrebbe usare il suo corpo in VR, perché solo usando tutto il corpo puoi avere la vera realtà virtuale! Ecco perché stiamo sviluppando il sistema ImmotionRoom per lasciarti vedere ed usare ogni parte del tuo corpo… e anche se al momento usa dei sensori come il Kinect, le reazioni dei nostri tester sono entusiasmanti!

ImmotionRoom è il software sviluppato dalla stessa azienda torinese sul quale si basa tutto il loro lavoro. La demo e la pre-alfa di Hit Motion sono entrambe scaricabili dal sito ufficiale di Immotionar, sul quale troviamo anche una versione SDK che aggiunge pacchetti per Unity3D per lo sviluppo di nuovi giochi. La ricerca dell’immersione totale del corpo all’interno della realtà virtuale è l’obiettivo di molti sviluppatori ed il sogno di chiunque si interessi a questo mondo, e sapere che una realtà italiana è in prima linea nella ricerca e nello sviluppo in questo campo non può che renderci orgogliosi. Non tarderemo a tenervi aggiornati su qualsiasi notizia riguardante questo team di sviluppo ed i loro prossimi lavori.