Nel giugno del 2015 Oculus ha ufficialmente mostrato per la prima volta al pubblico i controller Oculus Touch, i due controller di movimento che da fine anno affiancheranno Oculus Rift per fornire un’esperienza virtuale davvero completa e probabilmente più vicina alla sua forma iniziale. Qualche tempo fa Brendan Iribe, CEO di Oculus, aveva rivelato che le prime unità sarebbero state spedite entro la fine del 2016Effettivamente, ora la notizia ha trovato un riscontro pratico nelle parole di Jason Rubin, Head of Content della compagnia, secondo il quale l’ultima versione dei controller sarebbe vicinissima ad essere quella definitiva. La versione vista all’E3, infatti, era già molto vicina a quella finale che vedremo tra qualche mese nei negozi, e da allora l’azienda ha continuato a lavorarci su apportando piccole ma continue migliorie. Rubin ha rilasciato queste dichiarazioni durante la Gamescom attualmente in corso a Colonia, manifestazione dove Oculus è ovviamente presente con un proprio stand.

Oculus ha ovviamente portato i controller Touch anche all'interno del suo stand alla Gamescom 2016

Oculus ha ovviamente portato i controller Touch anche all’interno del suo stand alla Gamescom 2016.

Fino a quando non potremo mettere mano sull’ultima versione finora realizzata, non sarà del tutto chiaro quanto i controller siano migliorati nel tempo rispetto al primo prototipo visto in azione la scorsa estate, ma due cose sono al momento certe: la distanza massima dai sensori entro la quale è possibile utilizzarli senza perdite di segnale è aumentata, e il tracking posizionale è decisamente migliorato, sebbene Oculus non punti su questa caratteristica tanto quanto HTC fa con il suo Vive. La data di rilascio dei Touch non è ancora stata resa nota ufficialmente, ma Rubin non esclude che si possa sapere qualcosa in più in merito alla terza edizione dell’Oculus Connect, che si terrà il prossimo ottobre a San Josè, in California. In quella occasione, Oculus potrebbe finalmente presentare in via ufficiale i due controller nella loro versione finale e pronta per il rilascio sul mercato, e in questo modo completare finalmente l’esperienza virtuale di Oculus Rift.

A proposito dell'autore

Cresciuto a pane e Blade Runner, avvinghiato fin dalla giovanissima età al videogioco in tutte le sue forme e fermamente convinto dell'importanza e della culturalità del medium, lato troppo spesso bistrattato. Considera la realtà virtuale un'opportunità da sfruttare in ogni campo dell'arte, e, se impiegata a dovere, una vera e propria rivoluzione. I suoi personaggi preferiti? Dylan Dog, Rick Deckard e John Marston.

Post correlati