Potremmo parlare per ore di Fantastic Contraption e del suo concept originale e strambo, e non cambierebbe assolutamente l’opinione che la gente ha nei suoi confronti: o lo si ama o lo si odia, non v’é via di mezzo. Eppure, dietro un sistema di gioco che può sembrare noioso a prima vista, si nasconde un titolo intelligente, divertente e che riesce ad essere anche uno dei primi party game in VR che ha senso di esistere con amici nelle proprie vicinanze. In occasione dell’E3, sono riuscito a mettere le mani negli ingranaggi di questo piccolo gioiello tecnico, e le mie aspettative si sono rivelate assolutamente riduttive rispetto a ciò che ha rappresentato, invece, questa prova diretta.

Intanto è quantomeno necessario riportare un riassunto per chi si fosse perso gli articoli scritti in passato. Fantastic Contraption è un titolo esclusivo per HTC Vive e sviluppato in una collaborazione tra Northway Games e Radial Games, nel quale hai un solo obiettivo: costruire un veicolo che possa reggersi in piedi. Se si dovesse riuscire nell’eroica impresa, allora la struttura proseguirà e completerà il suo percorso, nel caso contrario… Tonf! Esatto, la possibile fonte di divertimento finisce qui. Allora com’è possibile che una persona come me, fruitrice della narrativa all’interno dei videogiochi, è riuscita a divertirsi per ore, spostando oggetti e urlacchiando nel momento in cui è riuscita finalmente a costruire la propria macchina? La parola d’ordine è una sola: interattività. Fantastic Contraption mi ha coinvolto direttamente come pochi titoli sono riusciti a fare, e non solo a livello fisico. Ho dovuto riflettere, pensare e ridere ai miei stessi errori, mentre non potevo fare altro che osservare la macchina cadere nell’oblio assoluto. Ho riprovato più volte un enigma in particolare, dove veniva addirittura in mio soccorso un gatto volante, che mi ha seriamente portato ad interagire con il mondo di gioco. Non ero più un avatar che trasmetteva informazioni al titolo, ma un vero e proprio ingegnere, pronto e capace di costruire il suo primo veicolo.

Troveremo grandi e piccole sorprese andando avanti negli enigmi, e ogni aggiunta contribuirà a renderli progressivamente più intricati e spassosi

Troveremo grandi e piccole sorprese andando avanti negli enigmi, e ogni aggiunta contribuirà a renderli progressivamente più intricati e spassosi.

È stato difficile trasmettere a parole l’esperienza vissuta con Fantastic Contraption, ma, a conti fatti, potremmo riassumere il tutto con un forte senso di spensieratezza, un elemento bambinesco che manca ormai in molti titoli, nonostante i 50 livelli che, immaginiamo, finiranno nel giro di poche partite. Un numero esiguo, ma che si potrà espandere grazie agli aggiornamenti della casa di sviluppo e, soprattutto, grazie alle creazioni libere degli utenti, che porteranno idee completamente originali e, si spera, folli. Il titolo è attualmente disponibile esclusivamente su HTC Vive, e si può acquistare nel negozio di Steam, dove viene venduto ad un prezzo di € 36.99. Ora, però, vorremmo sapere la vostra! Vi piace l’idea di Fantastic Contraption? Perché? La discussione porta ad una fiamma splendente e questa comunità si è dimostrata più volte di essere una delle più serie in Italia. Detto questo, vi aspettiamo in fondo alla pagina!