Le aziende che si sono volute inserire nella corsa verso la realtà virtuale sono state innumerevoli; abbiamo osservato i risultati finanziari di Konami, che hanno rivalutato completamente le potenzialità economiche della VR, fino ad arrivare alla nota mossa di Samsung, una che fece discutere molto al suo annuncio, ossia la sua collaborazione con Oculus VR e Facebook per costruire Gear VR, un visore entry-level, economico ed ergonomico. Nonostante tutte le possibili discussioni, in primis legate ad una potenziale inutilità di un hdm pensato anche per gli ambienti esterni, sono stati i dati di vendita europei a dare ragione alla forma mentis dietro Gear VR. Nel corso dell’anno, esclusivamente in Europa, sono stati venduti 300.000 Gear VR, raggiungendo un risultato assolutamente soddisfacente.

Fu soprattutto questa foto, scattata durante la presentazione di Gear VR, a scatenare alcune polemiche nei confronti, non solo del visore, ma della realtà virtuale in generale. Saranno state polemiche fini a se stesse oppure si è trattata di una critica ragionata e valida?

Fu soprattutto questa foto, scattata durante la presentazione di Gear VR, a scatenare alcune polemiche nei confronti, non solo del visore, ma della realtà virtuale in generale. Saranno state polemiche fini a se stesse oppure si è trattata di una critica ragionata e valida?

Il dato è già piuttosto sorprendente se si va ad analizzare da solo, visto il bacino di utenza a cui Samsung si stava rivolgendo, ma rivedendo alcuni particolari si sono scoperti altri dettagli sui dati di vendita. Il punto principale è che non è stato specificato se sono stati inclusi nei numeri anche i Gear VR venduti insieme a Galaxy S7 e Galaxy S7 Edge, visto che in quel caso si parlerebbe di un bundle, e non di un prodotto separato ed unico. Inoltre, ancora non si sa nulla degli Stati Uniti o degli stati dell’Asia, che probabilmente avranno comprato la maggioranza delle copie. In effetti, Oculus VR aveva annunciato la scorsa settimana che vi erano 1 milione di utenti registrati solamente nel mese passato, il che fa pensare effettivamente che la comunicazione faccia riferimento ad un frammento dei Gear VR venduti complessivamente. Il dato è certo, mancano ancora quelli provenienti dai paesi extraeuropei, ma faremo in modo di aggiornarvi non appena avremo informazioni in merito!

A proposito dell'autore

Valerio

Un bradipo nato sotto le costellazioni di Sony e Nintendo, è con quel dispositivo divino noto come il Game Boy Color che ha cominciato a sognare una realtà virtuale nel quale lanciare la propria sfera poké. Oggigiorno si trova a vivere personalmente questo mondo ancora in crescita, eppure così tangibile. Con la maturità di una persona ormai consapevole cerca di raggiungere ogni sogno prefissato, piccolo o grande che sia, mantenendo però quella fanciullezza di un tempo. In questa via, però, c'è un problema, un atroce fardello portato sin dalla nascita: la pigrizia.

Post correlati