Google si è sempre posta decisa sulla VR, cercando di far valere le proprie idee riguardanti una diffusione meno costosa di risorse al pubblico. Con Google Cardboard abbiamo osservato quanto questa forma mentis fosse, in fondo, in linea con la casa californiana; eppure, cosa possiamo aspettarci in futuro da una delle aziende più note al mondo? Ad un mese dal noto Google I/O, è arrivata una risposta diretta e chiara dal programma stesso, che conferma un dettaglio particolare: l’evento sarà concentrato sulla realtà virtuale e farà da spunto per le discussioni a venire.

Google

Lo scorso Google I/O aveva rivelato informazioni succose e pregne sul nuovo Android, ma un piccolo spazio dedicato alla VR era presente. Che quest’area sia destinata a crescere nel futuro?

Il programma è chiamato: VR da Google e si propone di trattare temi abbastanza complessi: cosa abbiamo costruito, cosa abbiamo imparato e dove siamo diretti. In una conferenza fissata il  19 maggio e che durerà dalle 9:00 alle 10:00, il boss del team di Google dedicato alla realtà virtuale, Clay Bavor, parlerà di novità che sono ancora avvolte nel mistero, ma che sicuramente non eviteranno di sorprendere gli appassionati della realtà virtuale. Negli scorsi anni  la realtà virtuale è stata spesso pensata come oggetto sperimentale e di nicchia, eppure Google è riuscita a tirare fuori un prodotto semplice da utilizzare, veloce da costruire e, soprattutto, economico. Tra la sua inclusione nell’abbonamento del New York Times e gli svariati duplicati che poi sono stati prodotti, non si può che essere fiduciosi sulle novità che porterà in campo la casa californiana. In attesa che il giorno arrivi, vi ricordiamo che il programma è interamente visibile sul sito di Google I/O e che rimarremo in stretto contatto nel corso delle giornate per informarvi sulle maggiori novità in ambito VR!

A proposito dell'autore

Valerio

Un bradipo nato sotto le costellazioni di Sony e Nintendo, è con quel dispositivo divino noto come il Game Boy Color che ha cominciato a sognare una realtà virtuale nel quale lanciare la propria sfera poké. Oggigiorno si trova a vivere personalmente questo mondo ancora in crescita, eppure così tangibile. Con la maturità di una persona ormai consapevole cerca di raggiungere ogni sogno prefissato, piccolo o grande che sia, mantenendo però quella fanciullezza di un tempo. In questa via, però, c'è un problema, un atroce fardello portato sin dalla nascita: la pigrizia.

Post correlati

  • jared

    Un nuovo visore targato Google?!

  • Ciccio

    Penso sarà un visore che sfrutterà android. Senza fili o collegamenti ad hardware esterni. Magari ottimizeranno il tutto. Più possibilità di scelta per noi sicuramente. Il futuro sembra roseo per la VR.

  • level-up

    Scusate se vado OT, ma io sulla VR mi informo sempre su questo sito.
    Alla fine è stata annunciata la PS4NEO, ma è stata annunciata apposta per la VR? Quindi il visore di PS non funzionerà sulla PS4 normale. Giusto?

    • Ciccio

      Sembra anche questa una voce non confermata ma ormai su internet se ne parla troppo xche’ non ci sia un fondo di verità. Se è vero, penso sia la “morte” della ps4 nel campo VR. Funzionerà x un periodo e poi gli sviluppatori andranno verso la neo. Mi sembra una mossa del cavolo. Magari questa mia valutazione è viziata dal fatto che ho la ps4 (al momento ferma) e volevo sfruttarla con il psv4 intanto che i tempi maturavano per buttarmi nel mondo PC. Peccato.

      • jared

        Se è vero non penso che sia stata una scelta facile anche per loro… Sicuramente hanno valutato bene che il visore avrebbe sofferto troppo per la poca potenza di calcolo della PS4 base. Ripeto: se è vero..

        • Ciccio

          Guarda, leggevo prima in un sito simile a questo che , ad esempio, EVE v girava molto bene con la psv4. Ora, io penso che anche con ps4 si potrebbe avere una esperienza VR soddisfacente. La potenza di calcolo è importante ma, visti i limiti delle console, non la risolvi con la ps5, 6 o dir si voglia. In quel campo con il PC perderai sempre. Un esperienza di gioco su misura è la soluzione. La ps4 ha una base di milioni di utenti e si dovrebbe puntare su questo a mio parere. Se poi hanno scelto altre strade pazienza. Mi rode ma pazienza. Vorrà dire che entrerò prima di quanto pensassi nel mondo PC+visore.

    • http://blogvincentbell.blogspot.it/ enzillo

      Ho le idee confuse, queste voci sembrano confermate. A prescindere tuttavia dalle varie considerazioni, ciò che più mi infastidisce è la mancanza di chiarezza. Non ho preordinato il psvr a causa di queste voci sulla PS4 neo. Fino a quando Sony non mi spiega a cosa serve, aspetto. Se serve per la VR, allora Sony perde tutto il vantaggio della sua base installata, che anzi diventa un ostacolo, se servisse solo per un upgrade per i tv k4, ci può anche stare.

  • Ombra Alberto

    Ora sono i paladini del basso costo. Quando han provato a rifilarci degli occhialini a 1500 euro ritirati dopo l’avvento di Palmer lucky.
    Si fa’ presto a diventare eroi.