Partiamo dal recente: Pacific Rim, di Guillermo del Toro. Per chi non l’avesse visto il film riprende la tradizione, perlopiù giapponese, dei mitici Mech che devono salvare la Terra sconfiggendo mostri cattivi. Semplificandola: Robottoni contro Mostri. Ecco, qual è il più grande insegnamento che otteniamo alla fine del film? Robe filosofiche sull’onore, il valore e simili? Macché il vero insegnamento alla fine del film è che vanno bene i missili e le alabarde spaziali… ma niente ti darà soddisfazione come sferrare un pugno di 4 tonnellate in faccia a un mostro di 15 metri! Così si salva la Terra, a pugni e schiaffoni!

Pacifc Rim cQuesto lungo preambolo serviva a introdurre Giant Robot Clash. Il gioco, realizzato per il visore Oculus Rift e controllato con PlayStation Move riprende questo (complessissimo) concetto e vi metterà a capo di un gigantesco robot per sfidarne un altrettanto gigantesco cercando di sconfiggerlo casino online a suon di cazzotti. Impostato con una visuale in soggettiva il gioco ci proietta subito nell’azione mettendoci al centro di una scarna città, di fronte al nostro nemico.

Giant Robot ClashGrazie al controller PS Move possiamo muovere le braccia del nostro mech in maniera autonoma e libera e cominciare a pestare duro contro il nostro avversario. Il lavoro è pregevole, soprattutto se consideriamo che si tratta di una produzione indipendente realizzata da un team di 7 persone in poco più di due settimane. Vi lasciamo con un video che farà venire l’acquolina a tutti gli appassionati di robot (e di botte!).

Ermanno Clucher