pulsar lost colony3

Tutti conosciamo la piattaforma Kickstarter, la casa degli sviluppatori indipendenti e il luogo dove realizzare i propri progetti artistici, che siano essi un videogioco o un film. Dato acquisito è che Oculus Rift sia nato da una campagna Kickstarter e alcuni dei giochi che stanno nascendo per il visore di casa Luckey prediligono questa forma di finanziamento. L’ultimo in ordine di tempo è Pulsar: Lost Colony, un multiplayer cooperativo dove, con una navicella spaziale, saremo impegnati a cercare la misteriosa colonia di Lost Colony.

Sviluppato ad hoc per Oculus Rift dalla casa di sviluppo indipendente Leafy Games utilizzando il motore Unity, Pulsar: Lost Colony unisce la componente multiplayer on line alla forte componente simulativa che offre Oculus Rift. Il rilascio dell’Alpha è previsto per febbraio 2014 con la successiva pubblicazione del gioco la successiva estate.

pulsar lost colony2

Saremo immersi in questo universo spaziale ed affronteremo missioni con il nostro gruppo di amici. Il concept del gioco prevede che i cinque componenti del gruppo appartengano a classi diverse per comporre un vero e proprio team di bordo. Ci sarà il Capitano, che con personalità, diplomazia e fermezza dovrà guidare il suo gruppo alla vittoria; i Piloti, che sono responsabili dello stato della nave spaziale e della navigazione; gli Scienziati che provvedono al ripristino della salute ed al reperimento di ogni tipo di informazione riguardo lo status del gruppo e della missione, gli Specialisti delle Armi, che si occupano della difesa della nave e del carico offensivo per portare a termine la missione e in ultimo l’Ingegnere che ha il compito della manutenzione e del supporto vitale della nave.

Una volta formato il gruppo potremmo decidere, insieme, a quale fazione appartenere e di conseguenza quale idea seguire. La Colonial Union è una sorta di città stato in cui i sopravvissuti all’ultima guerra stanno riorganizzando le loro forze e i loro territori attraverso missioni diplomatiche ed esplorative; la Wolden-Dorf Corporation è la seconda forza della galassia dopo la Colonial Union e ha come unica fede il progresso tecnologico e bellico; l’Alleanza dei Gentiluomini di cui nessuno conosce bene la storia della sua fondazione, si sa solo che è composta da circa 40.000 membri e che opera fuori dalla giurisdizione della Colonia vivendo secondo principi morali ben delineati. Poi c’è la Fluffy Biscuit Company, che sembra avere come scopo far ingozzare tutti con quantità assurde di biscotti e la Polytechnic Federation, una fazione segreta… forse.

Sembrerebbe dunque un’avventura tra amici, da assaporare con Oculus Rift che di certo è il punto focale di quello che sarà il gameplay completo del titolo: incontreremo i nostri amici nella galassia e con loro affronteremo il viaggio alla scoperta della Lost Colony.

A proposito dell'autore

Giulia Smeraldo

Napoletana di nascita, mi sono laureata in Studi Storico Artistici alla Sapienza di Roma e risiedo nella capitale da ormai 6 anni. Vivo con mio marito e le mie figlie (ovviamente parlo delle console!) in una piccola casetta su di una piccola collina; che altro dire?Sono una storica dell'arte che ama l'arte dei videogiochi!

Post correlati