HMD Oculus Rift

Per festeggiare un anno dall’inaugurazione di una delle migliori campagne nate su Kickstarter, lo scorso agosto Oculus VR ha indetto un concorso libero per dare un nuovo look ad Oculus Rift mettendo in palio una serie di ricchi premi.

Per sottoscrivere la HMD Competition, questo il nome ufficiale del concorso, è stato necessario fornire immagini in alta risoluzione che mostrassero il concept del visore da ogni angolazione possibile; è stato possibile inviare qualsiasi idea si avesse in mente per il nuovo volto di Oculus Rift, disegnando direttamente il visore, progettandolo con i noti software per l’elaborazione grafica Auto Cad e Photoshop. La presenza di un singolo display a schermo piatto, cruciale caratteristica del visore HMD, era l’unica regola da seguire.

Al vincitore del concorso, che sarà annunciato il prossimo 23 settembre, andrà un Oculus Rift Dev Kit, indieme ad un codice Steam contenente la serie di Half Life, quella di Counter StrikeTeam Fortress 1 & 2Portal 1 & 2Left 4 Dead 1 & 2DOTA, e assicurano molti altri. Il secondo classificato invece riceverà solo (si fa per dire!) il codice Steam. Per coloro che entreranno nei primi 50, invece, è previsto il codice Steam per la beta di Infinite Crisis.

Tra le proposte che sono arrivate ad Oculus VR, pubblichiamo di seguito le immagini di alcuni concept davvero interessanti insieme ad altre alquanto bizzarre! Gli aspiranti designer hanno fornito tante versioni diverse di un ipotetico visore, elaborando in dettagli interessanti, come la presenza di un sistema sonoro “bone conductive”, ovvero che trasmette i suoni all’orecchio interno trasmettendo le onde sonore sfruttando la scatola cranica. Altri invece si sono concentrati sulla resistenza del device stesso, e sulla necessità di renderlo waterproof e resistente agli urti. Fondamentale, infine, anche la presenza di una connessione wireless e di una batteria sufficientemente durevole. Tutti questi concept non fanno che salire la curiosità nei confronti della forma finale di Rift, e chissà che Oculus VR non prenda proprio spunto da uno dei vincitori per determinare aspetto e caratteristiche definitive del suo prodotto.

Al momento, Oculus VR non ha rilasciato dichiarazioni in merito all’effettivo utilizzo che sarà compiuto di tali concept. Sicuramente, guardare alla creatività di giovani talenti, nel tentativo magari di trarre ispirazione da fonti inaspettate, rientra molto nella nella filosofia della compagnia fondata da Palmer Luckey. Ricordiamo anche che, al momento, il look definitivo di Oculus Rift non è ancora stato definito, e tutto quello che si conosce è l’aspetto del kit di sviluppo e dei mockup preliminari che sono stati diffusi dalla compagnia. L’esito del contest sarà pubblicato il prossimo 23 settembre, per cui vi terremo ovviamente aggiornati a proposito del suo esito e sulle pagine del nostro blog.

MudularRift

– Mathew Little

RiftUltraWide

 – Damien Labonte

Gameface-SIDE-no-brand

 – James Vale

RiftH1

– Damien Labonte

rift_humanhead_design

– Garfunkel Jansen

A proposito dell'autore

Giulia Smeraldo

Napoletana di nascita, mi sono laureata in Studi Storico Artistici alla Sapienza di Roma e risiedo nella capitale da ormai 6 anni. Vivo con mio marito e le mie figlie (ovviamente parlo delle console!) in una piccola casetta su di una piccola collina; che altro dire?Sono una storica dell'arte che ama l'arte dei videogiochi!

Post correlati